Cultura Serramanna

Stràngius: testimoni del nostro tempo. Festival Letterario Internazionale della Letteratura Autobiografica

Condivici...

Prende il via a Serramanna venerdì 12 ottobre 2018, la prima edizione di Stràngius: testimoni del nostro tempo, il Festival Letterario Internazionale della Letteratura Autobiografica che per tre giorni, da venerdì 12 a domenica 14 ottobre nei bixinaus antigusu del paese, vedrà susseguirsi presentazioni, laboratori, reading letterari e degustazioni. Il Festival è un progetto dell’Amministrazione Comunale di Serramanna, realizzato in collaborazione con l’Associazione “Città della Terra Cruda” e della Biblioteca Gramsciana Onlus che, sulle orme dell’illustre serramannese Vico Mossa, autore del romanzo autobiografico “I cabilli”, e in collaborazione con numerose realtà associative serramannesi, si propone di offrire preziose e proficue occasioni di incontro e confronto tra mondi e culture diversi. Il Festival è inserito all’interno del progetto “terrAccogliente 2018. Il tema Incontri e confronti tra culture sarà declinato nel corso degli incontri nelle scuole, laboratori per i più piccoli, reading, presentazione letterarie, mostre e degustazioni caratterizzano il ricco programma delle tre giornate. Da segnalare la partecipazione di importanti ospiti nazionali e internazionali: la giornalista e scrittrice Argia Granini, Giovanni Impastato scrittore e fratello minore di Peppino, ucciso dalla mafia nel 1978, Caterina Chinnici magistrato e figlia del giudice Rocco Chinnici ucciso dalla mafia nel 1983, Ivan Carozzi giornalista e scrittore e Hernanda Calvo Ospina giornalista e scrittore colombiano.

Venerdì 12 ottobre. Si parte con Stràngius per le scuole, alle 9 nella Sala Conferenze “Vico Mossa” con l’incontro la presentazione del libro “Teneri Violenti” di Ivan Carozzi, coordina Giuseppe Manias. Alle 11.30 segue la presentazione del libro “Del vento e altre storie: la mia infanzia in Sardegna” di Argia Granini, coordina Cinzia Gennarelli. Nel pomeriggio spazio ai laboratori di animazione alla lettura per bambini 3-6 anni, a cura della Coop Portales, con Fabiola Onnis e di traforo a cura dell’Associazione “Modellismo e Hobby”; di lettura creativa per bambini 6-11 anni a cura della Coop. I Girasoli, di Pittura a cura di Landa Bono e un laboratorio Creativo a cura di Noemi Lixi.  Alle ore 16.30 in via Risorgimento, presso Casa Campidanese Cadoni Arcais, si terrà la presentazione del libro “Del vento e altre storie: la mia infanzia in Sardegna” di Argia Granini, coordina Cinzia Gennarelli. Alle 18.30, in via Garibaldi – presso Casa Campidanese Onnis Pacini – Bixinau “Is Argiolas” si terrà l’incontro letterario “Due storie parallele” con Giovanni Impastato e Caterina Chinnici a cura della Biblioteca Gramsciana Onlus, coordina Pino Tilocca. Ultimo appuntamento della giornata, alle ore 20.15 in via D. Chiesa, Mostra “Diccius a su bentu” e reading letterario a cura dell’Associazione Anni d’Argento, con Debora Zucca e Francesca Murgia.

Sabato 13 ottobre. Apre la giornata Stràngius per le scuole, alle 10 nella Sala Conferenze “Vico Mossa” con la presentazione del libro “Oltre i Cento Passi” di Giovanni Impastato a cura della Biblioteca Gramsciana Onlus, coordina Antonella Simula. Nel pomeriggio si alternano i laboratori di animazione alla lettura per bambini 3-6 anni a cura di Fabiola Onnis, di traforo a cura dell’Associazione “Modellismo e Hobby”, di lettura creativa per bambini 6-11 a cura della Coop. I Girasoli, delle “piante officinali” a cura del Gruppo “Erbas e Perdas”. Alle 16.30 il reading letterario “I volti del diverso nella letteratura” a cura del C.P.I.A. 2 Serramanna – Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti.  Alle 17.30 nella Sala Conferenze “Vico Mossa” – Bixinau “Funtanedda” si terrà la presentazione del libro “Teneri Violenti” di Ivan Carozzi a cura dell’Associazione Culturale “Il Pungolo”, coordina Maria Grazia Cossu. Segue alle 19.30 l’esibizione Ballo Sardo Gruppo Folk Su Stentu e della Banda Musicale “G.Verdi” Serramanna.

Domenica 14 ottobre.  Alle 10 apertura della mostra fotografica “Le foto raccontano come eravamo”, a cura dell’Associazione “Tradizioni Popolari”. Nel pomeriggio dalle 15.30 – in via Montegranatico “Ti racconto qualcosa (di me)”, Laboratorio di animazione alla lettura per bambini 3-6 anni a cura di Fabiola Onnis, Laboratorio di traforo a cura dell’Associazione “Modellismo e Hobby”, laboratorio di Ballo Sardo ed esibizione del gruppo “Mini – Folk” a cura dell’Associazione “Tradizioni Popolari”. Alle 17 in via Roma, Casa Campidanese Ortu si terrà la presentazione del libro “Stai Zitto e respira a fondo: la lotta per la sopravvivenza di un prigioniero politico colombiano” di Hernando Calvo Ospina a cura dell’Associazione Italia-Cuba circolo di Sinnai (Ca), coordina Giuseppe Manias. A seguire la consegna Premio Letterario Internazionale Testimone del nostro tempo. Alle ore 19, in via Eleonora d’Arborea LS Linearte terrà un laboratorio aperto / dimostrazione ceramica Raku. Si conclude alle 19.30 in Piazza Caduti sul lavoro con l’esibizione del gruppo “Mini – Folk” a cura dell’Associazione “Tradizioni Popolari” e il reading letterario e musicale “Spogliandoci l’anima” a cura dell’Associazione Culturale Dorian, con Cristina Scalas, Davide Mocci e Guido Dorascenzi.

Ogni sera al fine delle presentazioni il dopo festival: a partire dalle 19 musica, balli e degustazioni di piatti tipici locali in tutti is bixinaus coinvolti. Tre le mostre ospitate nei bixinaus coinvolti: “A spasso con Franco Putzolu” a cura della Società di Mutuo soccorso tra operai e artigiani e Marina Putzolu; “Serramannesi nel Mondo: foto e ricordi dei nostri compaesani lontani”, a cura dell’Amministrazione Comunale; “Ladiri: abitare le case di terra in Sardegna”, a cura dell’Associazione Internazionale “Città della terra cruda”, esposizioni d’arte e d’artigianato locale.

Elena Fadda

Condivici...

Notizie sull'autore

lagazzetta

Aggiungi Commento

Clicca qui per inserire un commento

il 1 e il 15 di ogni mese…