Attualità

A Cagliari uffici chiusi dopo l’alluvione. Chiuse al traffico la 195 e la Uta- Capoterra

il presidente Pigliaru durante il sopralluogo sul luogo del disastro
Condividici...

Dopo l’allerta per condizioni meteorologiche avverse, la Regione ha disposto la chiusura degli uffici regionali di Cagliari nelle giornate di oggi pomeriggio e domani ad eccezione di quelli che erogano servizi essenziali. La nota è stata emanata dopo aver preso atto dell’ordinanza emessa dal sindaco di Cagliari Massimo Zedda che ha disposto la chiusura degli uffici pubblici del capoluogo. Con ordinanza del sindaco Massimo Zedda disposta anche “la chiusura a partire dalle 15 del giorno 10 e fino alle 23.59 del giorno 11 di tutte le scuole cittadine, di ogni ordine e grado, degli asili, dei parchi, dei cimiteri, degli uffici pubblici ad eccezione di quelli che erogano servizi essenziali”. Gli uffici della Camera di commercio di Cagliari saranno chiusi nella giornata dell’11 ottobre 2018. In considerazione della criticità elevata dell’allerta meteo e della conseguente necessità di evitare ogni possibilità di danni all’utenza e al personale della Camera, l’erogazione dei servizi pubblici essenziali di competenza della Camera di commercio (Certificati e visure del registro delle imprese per partecipazione a gare d’appalto; certificazione per l’esportazione e l’importazione temporanea di merce – carnet ATA-TIR; certificazione per lo sdoganamento limitatamente alle merci deperibili; registrazione brevetti) sarà assicurato dagli uffici della Camera di commercio di Oristano in virtù del vigente accordo tra i due enti per la gestione associata delle funzioni. Intanto il presidente Francesco Pigliaru e l’assessore dei Lavori pubblici, Edoardo Balzarini, si sono recati questo pomeriggio a Capoterra, nei luoghi maggiormente colpiti dalle abbondanti piogge cadute nelle ultime ore. Accompagnati dal personale della Protezione civile regionale, che sta seguendo con una costante attività l’evoluzione dell’allerta meteo si sono confrontati con il sindaco di Capoterra e con il Genio Civile per fare il punto sulla viabilità alternativa e una prima verifica dei danni causati dal violento nubifragio che si è abbattuto soprattutto nel sud della Sardegna portando alla chiusura di diverse vie di comunicazione tra le quali la strada statale 195 (tra Capoterra e Sarroch), interessata da diversi crolli e cedimenti e la provinciale 91 Uta-Capoterra. Il Presidente ha inoltre voluto verificare con Anas l’efficienza del sistema di allerta e blocco viabilità: <A una prima ricognizione, il sistema pare avere funzionato> ha dichiarato Francesco Pigliaru, <la strada è stata bloccata prima che si verificassero crolli garantendo la sicurezza degli automobilisti ed evitando conseguenze peggiori come quelle di 10 anni fa. Adesso pensiamo a porre riparo ai danni: siamo pronti a intervenire subito anche con risorse regionali, se necessario, proponendo un intervento con l’assestamento di bilancio in discussione in questi giorni>.

 

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy