Cultura Spettacoli

Al via la prima edizione di “Nureci Music Festival

The Rocies
Condividici...

Tre giorni intensi di musica dal vivo nel cuore della Marmilla tra sonorità blues, canzoni d’autore, contaminazioni cubane e rap. Questo il nuovissimo progetto ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Palazzo d’Inverno che dal 13 al 15 agosto 2022 presenterà il “Nureci Music Festival – prima edizione” fortemente voluto dal Comune di Nureci e grazie anche al sostegno della Regione Autonoma della Sardegna. Una manifestazione pensata come linfa vitale per mantenere viva la cultura, l’arte e la socialità anche nei piccoli centri con l’obiettivo di creare altresì un’opportunità di richiamo turistico. Il festival, infatti, su cui Palazzo d’Inverno ha puntato in maniera diversificata e decentrata, sono eventi che giocano un ruolo di primo ordine nel settore della cultura, dell’economia, del turismo, dell’aggregazione sociale e giovanile di un territorio, contrastando con forza il disagio dei piccoli paesi, vivacizzando i centri storici e portando nuovi visitatori nei luoghi solitamente meno frequentati. Con grande slancio quindi, Palazzo d’Inverno ha concepito un calendario che raggruppa alcuni tra gli artisti di punta della nostra isola, tutti accomunati dall’alta professionalità e carisma, ormai noti anche alle piazze internazionali.

Luigi Bonafede

Si parte il 13 agosto alle 22.30 con i Mumblebee Maze che presentano il live “Blues tales from the deep south”. Sotto i riflettori la vocalist Manuela Fenu e Francesco Demelas alle chitarre e stomp box. Si tratta di un duo unito dalla passione per il blues rurale dei primi anni del ‘900, per la sua realtà, i suoi luoghi e le sue leggende. Il concerto magicamente rievoca le vecchie atmosfere di baracche fumose in riva al fiume, tra barattoli di moonshine e bottiglie di gin. Alle 23.30 cambio di scena ed atmosfere con “The Rocies” che vede protagonisti Anabel Rodriguez – voce e percussioni minori, Stefano Casti – basso, Andrea Sanna – tastiere e Nicola Vacca – batteria. L’ensemble propone un repertorio che interseca in modo

Francesco Sotgiu

raffinato e innovativo il Soul/R&B e alcuni degli elementi del Bolero cubano per un risultato in cui le mescolanze generano una ricca produzione musicale segnata da ricercate sonorità nonché importanti messaggi sociali veicolati dai testi prevalentemente in lingua inglese e spagnola. Questi ultimi infatti, si snodano attorno ad un’etica mirata alla positiva evoluzione umana in un’ottica inclusiva socio/culturale tra i popoli, percorrendo temi e valori che contraddistinguono le realtà contemporanee. Una band quindi attenta alla continua ricerca, sperimentazione e perfezionamento sul versante artistico, ma sempre pronta a registrare anche il sentire collettivo quotidiano, mirando ad una musica di spessore, portavoce delle infinite e positive possibilità di un’esistenza armoniosa.

Il “Nureci Music Festival – prima edizione” prosegue il 14 agosto alle 22.30 con “Vi racconto canzoni” con Cristina Lanzi – voce e chitarra, Francesco Sotgiu – batteria, Luigi Bonafede – tastiere, Salvatore Maiore – contrabbasso. Il progetto coinvolge musicisti che provengono da diversi generi e formazioni musicali, nella fattispecie il Jazz e l’Etnico, nei quali è insito l’utilizzo dell’improvvisazione. Nello spettacolo, attraverso la leggerezza e l’ironia, si avvicendano anche momenti suggestivi strumentali e significati testuali che fanno riferimento a possibili visioni della vita personale e sociale.

Seguirà alle 23.30 il concerto “Electro Tumbao” che vede in scena Anabel Rodriguez – voce e Stefano Casti – producer/bassista. Si tratta di un progetto work in progress che parte dalla tradizione cubana e la evolve con l’utilizzo dell’elettronica. Il lavoro si innesta in un movimento di rinnovamento e ricerca che trae origine dalle contaminazioni che la generazione di cubani nata negli anni 70 e 80 cresciuta con il Son e la Salsa ha “subito” durante l’emigrazione e l’apertura al turismo di massa avvenuto negli anni 90. L’approccio con la cultura Hip Hop, l’utilizzo di sampling & loops e la necessità pratica di avere delle formazioni poco numerose hanno portato alla creazione di un movimento musicale che mischia la tradizione con i beat tipici dei rappers, il tres con i sintetizzatori, le percussioni con le Drum machines. Electro Tumbao porta in scena questa corrente musicale proponendo un set che intreccia i classici della musica cubana con il funk e l’elettronica, i classici della disco anni 70 con le percussioni latine, Il ballo latino con la black culture, utilizzando live electronics e strumenti reali.

Randagiu Sardu

Infine il Festival si chiude il 15 agosto con una serata all’insegna del rap e delle sue contaminazioni con il live di Randagiu Sardu che si esibirà assieme a Stefano Casti, Davide Crabu e Maurizio Vizilio. Il concerto, inizio 22.30, vede protagonista uno fra i più importanti artisti musicali isolani che si esprimono in limba attraverso un originalissimo stile misto di hip hop e raggamuffin. Con all’attivo vari album originali, l’artista sanlurese canta in sardo campidanese e lega la sua musica alle tematiche sociali, alla storia, all’ambiente e al territorio. La sua musica nasce e vive in una dimensione rurale, piena di vita e di sincera partecipazione alle dinamiche di una cultura che non rinnega le proprie origini ma si affaccia a un mondo in continua evoluzione. A seguire alle 23.30 Dj set con Davide DaveDee Iknosound che dal 2001 si afferma a livello internazionale grazie alle sue produzioni dall’ originalissimo sound. L’artista sardo, con il suo repertorio, si dedica alla promozione di eventi e al Booking Artist di artisti come: Anthony Johnson (JA), Brusco, Boom da Bash, Poison Dart (Antigua), Blackout JA (UK) Papa Ricky, C.U.B.A. Cabal, Raina (Villa Ada Posse), Menhir, DJ Gruff, I-Tal Sound, Irie Soldier, Bunna (Africa Unite) e molti altri.

Tutti gli appuntamenti si svolgeranno presso l’Arena di Nureci. Per informazioni telefonare al numero 333 6576499.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy