banner1_lagazzetta
ffserci
striscione_banner
ALP
previous arrow
next arrow
Guspini L'intervista

Alessandro Pinna: “ottenere la massima trasparenza in ogni settore e mettere un freno alle anomalie del sistema”

Condividici...

Cosa ha spinto lei e la sua lista a presentarvi in questa tornata elettorale?
Nel nostro programma sono ben evidenziate le motivazioni per le quali è arrivata questa spinta. Come tutti i cittadini, anche noi siamo arrivati al limite massimo di sopportazione. La pressione fiscale data dalle tasse comunali ormai triplicate non colpisce solo le aziende ma anche le famiglie ormai stremate. La cattiva gestione della politica locale degli ultimi 20 anni ha fatto il resto. A prescindere dal risultato elettorale, il nostro impegno maggiore sarà incentrato per ottenere la massima trasparenza in ogni settore. Vogliamo mettere un freno alle spese pazze, ai favoritismi, al nepotismo e alle caste, fermare le anomalie del sistema.
In quale posizione politica si colloca la lista?
Il nostro gruppo lavora da anni compatto alla ricerca di soluzioni per salvaguardare i cittadini da questa aggressione politica che si manifesta attraverso tasse ingiuste e vessatorie. Quindi non siamo individuabili politicamente a destra o a sinistra. Ci ispiriamo e ci riconosciamo nei valori espressi dal M5S, che riteniamo oggi l’unico punto di riferimento credibile serio in ogni contesto.
Quali sono i punti principali del programma?
Trasparenza, giustizia sociale, ricontrattazione degli appalti in essere tra il comune e la Sitek, Abbanoa e Villaservice. Eliminazione della macchina spazzatrice a favore di assunzioni, restituzione di una parte dello stipendio da parte di sindaco e assessori, controllo immediato della reale situazione delle casse comunali e comunicazione immediata ai cittadini, riorganizzazione degli uffici comunali, assegnazione dei terreni agricoli comunali alle famiglie povere, trasparenza totale su appalti e assegnazioni dirette dei lavori, risanamento degli stabili scolastici.
In che modo pensa di attenuare il problema della disoccupazione?
Le aziende locali sono la prima risorsa dalla quale si deve ripartire. Rendendo decorosa e funzionale la zona industriale, rendendola vivibile a chi ci lavora, a chi va ad acquistare o scaricare le merci. Un bar, un ristorante, l’adsl, la segnaletica dovrebbero costituire la regola. Renderla appetibile anche ad eventuali investitori. Quindi valorizzare le aziende già esistenti, dando loro la formazione e i mezzi necessari ad acquisire le tecnologie per sopravvivere in un mercato sempre più agguerrito, renderle competitive, inserirle in un polo attrattivo unico formato da tante aziende specializzate. Le attività commerciali del paese possono trarre benefici, anche da semplici manovre a costo zero, alcune tipologie, il suolo pubblico gratuito sino alla ripresa potrebbe aiutarle. Snellire le pratiche comunali con riferimento all’edilizia, anche sui terreni agricoli. Incentivare le aziende che vincono appalti ad assumere il personale del paese. Il nostro programma spiega bene questo punto.
Perché i guspinesi dovrebbero votarla?
Non essendo un politico di professione, ma un semplice commesso di un supermercato, ogni giorno parlo e incontro centinaia di semplici cittadini, che come me si alzano il mattino per andare a lavorare; la massaia, il disoccupato, il pensionato, tutti dicono la stessa cosa, non riusciamo più a vivere, e non sappiamo più come andare avanti, le tasse sono troppe, tutto è molto caro. Ho frequentato i comitati e i movimenti, i valori delle loro battaglie hanno fatto maturare la mia coscienza, da qui la voglia di mettermi in gioco, voglio fare qualcosa di concreto per il mio paese. Il nostro è un gruppo solido che lavorerà compatto, parla una sola lingua, ed ha una sola parola d’ordine: onestà. Chi ci ha seguito sin dall’inizio sa che con noi non può sbagliare, la nostra parola vale più di ogni promessa. (r.m.c.)
alessandro pinna

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

ecco qualche nostra proposta….

IMG-20231027-WA0002
IMG-20231007-WA0003-1024x623
IMG-20231104-WA0035-1024x623
previous arrow
next arrow
 

CLICCA sotto PER LEGGERE

RADIO STUDIO 2000

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy