ATTUALITA' AMMINISTRATIVA

Arbus, Andrea Concas candidato sindaco per la lista “Esserci per Arbus”

Condividici...

di Gianni Vacca
________________

Sarà Andrea Concas a capo della lista “Esserci per Arbus” a sfidare per la carica di primo cittadino  nel prossimo rinnovo del consiglio comunale  il sindaco uscente Antonello Ecca. Nato ad Arbus l’otto luglio 1958 Andrea Concas è dal 1990 uno stimatissimo  Medico Veterinario dipendente dell’ATS Sardegna presso l’ASSL di Sanluri con incarico I.P.A.S per il Servizio di Sanità Animale nel Distretto di Guspini, “Dati patrimonio Zootecnico, tracciabilità, qualifiche sanitarie e statistiche” e Responsabile Ufficio Anagrafe Aziendale.
Già assessore all’ambiente, agricoltura e personale  del comune di Arbus nella legislatura 2005-2010. L’ esito finale, stando ai sondaggi elettorali ufficiosi ma di sicura affidabilità, si preannuncia  fin da ora  incerto. Arbus è una comunità con poco più di 6.000 abitanti ancora alla ricerca di una sua vera identità economica e sociale, un livello di sviluppo che non rende merito alle sue enormi potenzialità e con tante opportunità (anche recenti) mancate.
Cosa lo ha spinto ad accettare questa importante sfida?
«Sono orgogliosamente figlio di questa comunità e oggi più che mai sento su di me la responsabilità di impegnarmi in prima persona per provare ad arrestare quell’annoso fenomeno che sta spopolando il nostro Paese. Abbiamo un territorio con innumerevoli potenzialità che sino ad oggi non sono state valorizzate. Cito il  turismo, le aree minerarie,  il patrimonio ambientale e i  numerosi immobili comunali, oggi in gran parte inutilizzati e decadenti. Mi propongo per rappresentare l’unica e reale alternativa di discontinuità rispetto al passato».
“Esserci per Arbus” è una lista  senza connotazioni politiche ed ideologiche…
«Usciamo da cinque anni bui dove, per motivi ideologici e di partito, la nostra comunità non è stata in grado di essere protagonista sia a livello locale che regionale. La lista che rappresento è una lista di donne e uomini liberi, persone affermate nel proprio lavoro e nelle proprie professioni che sapranno cogliere le opportunità che garantiranno crescita per Arbus. Occorre instaurare un proficuo dialogo di collaborazione con la Regione Sardegna perché nessuna prospettiva di riscatto dell’arburese può prescindere dalla condivisione della politica regionale. Altra possibilità importante sarà quella dei finanziamenti, siano essi regionali, nazionali o europei: nella nuova organizzazione degli uffici comunali ci sarà chi si occuperà solo di questo per evitare quanto successo negli ultimi anni, ovvero perdere risorse importanti addirittura perché il comune non partecipava ai bandi».
Rapporti tra il cittadino e l’amministrazione comunale, i primi spesso esclusi da scelte determinanti. Cambierà qualcosa?
«
Nella giunta uscente c’è stato un assessore con delega alla partecipazione democratica senza che abbia prodotto alcun risultato. Vogliamo superare la logica che negli uffici comunali possano trovare risposta solo gli amici degli amministratori di turno. Mi farò garante, insieme alla mia squadra, di attuare coi fatti la democrazia partecipata anche con incontri rionali fatti con gli arburesi. Nel municipio io e gli Assessori garantiremo presenza quotidiana per ricevere i cittadini così come potenzieremo i servizi di informazione informatici soprattutto con un nuovo sito internet in cui emerga in maniera chiara e trasparente l’attività amministrativa. Coinvolgeremo inoltre tutte le Associazioni di volontariato e sportive perché riconosciamo loro un ruolo strategico nella vita sociale del paese: per questo costituiremo la consulta comunale delle Associazioni quale organo consultivo della giunta e del consiglio comunale».
Dieci anni fa assessore nella giunta Angius. Cosa è cambiato da allora?
«Quell’esperienza  mi consente oggi, una volta eletto sindaco, di poter essere immediatamente operativo. Al centro del mio agire ci saranno solo scelte, programmi e risposte alla nostra comunità. Il nostro sarà un programma ambizioso che superi l’ordinaria amministrazione a cui ci ha abituato l’amministrazione comunale uscente per impegnarci invece nella realizzazione di opere pubbliche strategiche quali reti idriche e fognarie nella costa, elettrificazione rurale e potenziamento delle rete internet, portualità e viabilità.
Andrea Concas sposato con un’insegnante e padre di 2 figlie oltre il suo paese ama la campagna, le passeggiate e lo sport è pronto per la sua grande avventura».
“Ti condurrò fuori dal tunnel” di Giampaolo Pansa è il suo ultimo libre letto mentre “Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo” di Mahatam Gandhi la sua citazione preferita. Due citazioni, base solida del “siamo e dell’essere” del suo prossimo impegno amministrativo. Due elementi che fanno già una prova. Sarà di buon auspicio?

 

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy