ARBUS ATTUALITA'

Arbus: Decoro urbano? Mica tanto! Michele Schirru degrado e abbandono, Il Sindaco Andrea Concas e l’Assessore Simone Murtas, solo strumentalizzazioni, pronta l’ordinanza

Condividici...

di Gianni Vacca
__________________

Arbus “Città dei fiori”?  Nell’attualità (come nel passato) inutile negarlo qualche difficoltà esiste. Le tracce  di ciò che fu e vorremmo che fosse sono fortunatamente ancora visibili ma  Il brand tanto caro agli arburesi intelligentemente coniato intorno agli anni ’70  da un grande maestro della fotografia quale D’Antonio,  nelle condizioni attuali rischia di non essere  più spendibile. Il problema più evidente sono le erbacce che spuntano dappertutto: bucano l’asfalto, ricoprono marciapiedi, colonizzano e invadono  incontrastate piazze e aiuole, infine tentano le arrampicate sui muri delle case. “Ci facciamo portavoce di una situazione di totale degrado e abbandono del centro urbano di Arbus –  dice a nome della minoranza consiliare di ABC il capogruppo Michele Schirru –  Le basi per un buon governo della comunità – rincara la dose l’ex assessore ed ex vicesindaco -sono certamente il decoro, i servizi ai cittadini, la costante presenza tra la popolazione. Per ora abbiamo visto solo passi indietro, addirittura nell’ordinaria amministrazione”.
La risposta del primo cittadino Andrea Concas non si fa attendere preannunciando fin dalla prossima settimana il ricorso  all’ ordinanza per addivenire a un problema verosimilmente gestibile forse anche solo attraverso una semplice tempestiva iniziativa degli uffici preposti.
“Si cerca in tutte le maniere di strumentalizzare tutto – dichiara il sindaco – la situazione attuale non è sicuramente peggiore di quella  di dodici mesi fa”. “Nelle more dell’attivazione del cantiere comunale Lavoras e nell’ambito dei Patti per il lavoro e l’Inclusione Sociale che vedranno i nostri compaesani svolgere servizi di pubblica attività e quindi utili anche al decoro del paese – dice l’Assessore all’Ambiente Simone Murtas – ci sarà l’affidamento dello sfalcio dell’erba a ditte esterne. Dispiace constatare che chi ha lasciato per 5 anni il paese sporco esca oggi allo scoperto per pontificare buone prassi amministrative totalmente disattese quando si aveva l’onere e l’onore di governare la nostra cittadina. Basti pensare che risultano agli atti del comune che lo sfalcio delle erbe infestanti avveniva ciclicamente nel mese di giugno e in prossimità dei festeggiamenti del nostro amato Sant’Antonio da Padova”.
Arbus, inutile negarlo,  a livello di decoro urbano e di cura degli spazi verdi rimane (ma è una storia vecchia) nettamente al di sotto dei normali  standard che un paese a forte vocazione turistica dovrebbe avere per essere considerato tale. Un  problema al quale si potrebbe dare soluzione programmando e pianificando la soluzione nei termini giusti e con la dovuta tempistica.

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy