ATTUALITA' AMMINISTRATIVA

Arbus, programmati gli indennizzi delle  servitù militari. Il vicesindaco Paolo Salis: a breve partiranno i cantieri

Paolo Salis, Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici
Condividici...

di Gianni Vacca
__________________

Indennizzi servitù militari, la giunta comunale approva i documenti preliminari per alcuni interventi che interesseranno opere nel  centro urbano e la viabilità con manutenzione straordinaria nel centro urbano, nelle marine, strade rurali e nella frazione di Sant’Antonio di Santadi. L’importo complessivo dei lavori sfiora i 719.000 euro cifra che va ad aggiungersi ai 458.000 euro già programmati dalla precedente amministrazione. Il tutto quale contropartita per il quinquennio 2010/2014 che lo stato riconosce ( sempre con  ritardi biblici) attraverso la L.104/90 a titolo di risarcimento per i 1400 ettari di territorio comunale (Capo Frasca) in mano da oltre mezzo secolo al Ministero della Difesa.  «I cantieri dovrebbero essere attivati a breve – afferma il Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici Paolo Salis –  presumibilmente dopo marzo appena approvato il bilancio di previsione. Abbiamo dovuto accelerare tutti i procedimenti per poter inserire correttamente le somme in bilancio e prevederne la spendita nel triennio successivo e decidendo di utilizzarle per finanziare diverse opere pubbliche quali:
Manutenzioni stradali straordinarie del centro urbano, manutenzioni stradali straordinarie località marine, manutenzioni stradali straordinarie strade rurali 306.927,86 euro;
Progetto per opere di infrastrutturazione e sicurezza viaria in loc. Sant’Antonio di Santadi per complessivi 146.000,00 euro,
Manutenzione straordinaria comunità alloggio per euro 80.000,00,
Manutenzione straordinaria scuola dell’infanzia e servizi palestra comunale per complessivi euro 120.000,00;
Adeguamento del sistema informatico (disaster recovery) per euro 50.000,00».
Una programmazione che ha generato da parte della minoranza consiliare qualche disappunto sulle modalità e l’eccessivo frazionamento. «Vorrei ricordare – dice ancora Paolo Salis – che i 458.294,82€ che la precedente amministrazione ha utilizzato a settembre, ben inferiori agli ultimi €718.954,96, sono stati utilizzati nel medesimo modo (frazionati in 170, 100, 80, 40, 40 migliaia di euro). Questa programmazione utilizza principalmente queste risorse per ristorare i proprietari degli immobili che maggiormente soffrono il disagio sonoro per la presenza del poligono di esercitazione, ci sembrava doveroso».
Previsti tra gli altri interventi nelle borgate marine di Pistis e Porto Palma, nella frazione di Sant’Antonio di Santadi, interventi nelle strade rurali di Rio Martini, Sa Adua , via Sa Tella e Madonna D’Itria e nel centro urbano il posizionamento di cinque dissuasori di velocità.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy