Notizie

Associazione culturale folkloristica Sant’Antonio: “Regaliamoci solidarietà”

Condividici...

Arriva Natale e Arbus si appresta come tutti gli anni attraverso numerose iniziative a stare vicino ai propri compaesani. Parola d’ordine?  Coccolare e intrattenere i più piccoli, portare una carezze e un gesto di conforto alle persone che maggiormente soffrono, anziani e malati, regalare serenità e calore a un’ intera comunità. Numerosi gli eventi: alcuni ancora in fase di studio altri già programmati. Tra gli eventi più particolare e significativi troviamo quelli organizzati dall’Associazione Culturale Folkloristica Sant’Antonio la  prima , come del resto avviene da dodici anni a questa parte, a mettere in moto con un ricco palinsesto la macchina della solidarietà.

Il Presepe in movimento

Gli eventi interesseranno non solo la comunità arburese ma anche altre numerose realtà presenti nel territorio e nella provincia. «Si inizia a Guspini nelle scuole materne e negli asili. La giornata clou sarà però l’8 dicembre, data che verrà replicata anche il 15 e 16 dello stesso mese, con l’inaugurazione del Presepe in movimento allestito da Antonello Cocco. Ad Arbus iniziamo il 17 con l’apertura della Casa di Babbo Natale nella sede  dell’ACISJF, La Casa della Giovane Ettore Desogus dove esternamente saranno posizionate due cassette per l’invio, destinazione Lapponia, delle letterine  a Babbo Natale». A confermarcelo è Luciano Lampis Presidente dell’Associazione, associazione  Onlus che ha fatto della solidarietà una delle sue iniziative più encomiabili. Nella Casa della Giovane, Babbo Natale – e  quest’anno, va ricordato,  avremo la fortuna di avere in arrivo  proveniente dal villaggio di Rovaniemi in Lapponia con tanto di slitta e renne l’autentico Santa Claus – per l’intero periodo natalizio avrà uno spazio tutto suo dove i più piccoli, ma non solo,  potranno essere immortalati in foto ricordo. Babbo Natale sarà inoltre impegnato in alcune attività commerciali del territorio e nella notte del 24 ad Arbus per la consegnare a domicilio i doni ai più piccoli. Non mancherà neppure quest’anno,come avviene da parecchi anni, una delle tappe più significative: la visita e la consegna di tantissimi doni ai bambini ricoverati nel  reparto pediatrico dell’ospedale Brotzu di Cagliari.

Fuochi di Sant’Antonio

Le iniziative post natalizie vedranno invece l’Associazione  Culturale Folkloristica Sant’Antonio impegnata nei preparativi della dodicesima edizione dei fuochi di Sant’Antonio previsti per il 16 gennaio. Per l’occasione, prima dell’accensione del falò,  si benediranno gli animali da compagnia e da cortile portati nell’area inoltre sarà allestito a cura  di un’azienda artigianale specifica del settore un laboratorio per la preparazione e degustazione del torrone. Il tutto sotto la colonna sonora di canti e balli della miglior tradizione musicale isolana.

Gianni Vacca

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

claudio canalis

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy