Economia & Lavoro

Barumini al meeting internazionale in Spagna

Condividici...

di Carlo Fadda

_____________________

Dalla conservazione alla valorizzazione dei nuraghi: quando la cultura crea valore. È il titolo del progetto che il Comune di Barumini e la Fondazione Barumini Sistema Cultura, hanno presentato al Quinto European Meeting of World Heritage Association, svoltosi a Ibiza. Barumini unico rappresentante italiano, con il suo modello di gestione di un sito Unesco, è stato scelto dall’Associazione Bene Italiani Patrimonio Mondiale tenutosi nell’Isola spagnola, dove si è svolto l’importante forum internazionale che mette in contatto da cinque anni, le associazioni europee che lavorano alla formulazione di politiche condivise fra gli Enti e gestori dei beni del Patrimonio mondiale di tutta Europa. Dopo l’esperienza di Colmar il Francia a novembre al Salon Internationale du Tourisme et des Voyages, un altro successo a dicembre in Spagna per il paese della Marmilla, confermandosi quindi una delle mete più ricercate della Sardegna per il turismo archeologico e culturale.

Emanuele Lilliu

“È stata una importante occasione di confronto davanti a una ricca platea internazionale di esperti del settore. La nostra partecipazione rappresenta un altro importante riconoscimento per nostra comunità, a testimonianza del fatto che il nostro lavoro viene premiato anche oltre i confini italiani”: commenta il sindaco di Barumini e presidente della Fondazione, Emanuele Lilliu, presente al Meeting con i rappresentanti del Comune e Fondazione, Cinzia Corona e Lorena Medda. “La gestione sostenibile del patrimonio mondiale europeo” per un approccio economico, sociale e ambientale al turismo, è stato il tema scelto per la discussione tra i partecipanti, sviluppatosi su tre argomenti legati all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. I risultati dell’incontro basati sullo scambio di idee e l’identificazione di sfide e opportunità tra i gestori delle città e siti partecipanti, hanno permesso di creare una guida sul modo di raggiungere un turismo più sostenibile e su come generare ricchezza rispettando il patrimonio culturale. In questo spaccato s’inserisce anche Barumini con la sua esperienza.

Cinzia Corona e Lorena Medda

“Il lavoro e la dedizione costante della Fondazione e della nostra comunità per la salvaguardia delle bellezze storico-culturali del nostro territorio, ha permesso di generare un modello di buona gestione del sito Unesco Su Nuraxi, di Casa Zapata con Nuraxi ‘e Cresia e di tutta l’area archeologica di Barumini” conclude il sindaco Lilliu. Occasione quindi di confronto e scambio di idee, per migliorare e rendere ancora più efficace la valorizzazione dei siti, che può creare ulteriore sviluppo economico per tutto il territorio, e allo stesse tempo, mostrare le bellezze della Sardegna all’estero con l’obiettivo di aprire a nuovi mercati turistici. Un’altra opportunità di conoscenza internazionale nell’isola di Ibiza, per il paese famoso nel mondo essendo Patrimonio mondiale dell’Unesco dal 1997.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy