Attualità

Barumini, dopo otto mesi ha riaperto l’edicola

Condividici...

di Carlo Fadda
___________________________________
 

La crisi della carta stampata sta mettendo in difficoltà tante edicole, e per i rivenditori sopravvivere non è semplice. Da ottobre dell’anno appena passato, la popolazione di Barumini è rimasta priva di un servizio essenziale per ben otto mesi, quando l’edicolante Bernarda Sergi ha deciso di abbassare le serrande e chiudere l’attività di vendita di quotidiani, giornali e periodici.
Un esercizio al pubblico presente nella comunità da oltre 60 anni. Dai primi di giugno, una coppia di giovani ha deciso di intraprendere l’attività di edicola, cartoleria, articoli da regalo, giocattoli e gadget, riportando questo essenziale servizio alla popolazione locale, e non solo. Certamente spaventano parecchio i tributi e le imposte da pagare, per coloro che intendono intraprendere questa attività. Tanti soldi per cominciare il nuovo lavoro, ovviamente creano timore e apprensione anche ai nuovi gestori del nuovo punto vendita di Viale Umberto. “Chi è preposto a legiferare, dovrebbe incentivare e agevolare la possibilità di nuove attività, che creano occupazione per i giovani”: rivelano alcune persone. Certo, bisogna innovare, ma per gli edicolanti non è semplice, dopo la rivoluzione digitale degli ultimi anni sulla carta stampata. Sempre meno le vendite, in quanto molti lettori sono appunto digitali, in particolare tra i giovani.  Infatti in questo settore, di non secondaria importanza, è anche il calo continuo delle vendite di quotidiani e riviste su carta stampata, a favore delle pubblicazioni on line di tante testate giornalistiche nazionali ed estere su internet, in cui si visualizzano articoli, notizie, rubriche, foto, video, e tanto altro ancora.
Ora però a Barumini per gli abitudinari lettori e clienti delle edicole, è cessato il disagio nel recarsi nei paesi limitrofi per acquistare le varie pubblicazioni. È stato – sottolineano varie persone- un grave disservizio e danno di immagine, per il paese famoso nel mondo per il nuraghe Su Nuraxi patrimonio mondiale Unesco dal 1997, visitato ogni anno da oltre centoventimila persone.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy