Attualità

Barumini, lavori di ampliamento  e  nuovo  museo  alla  fiera  comunale

Barumini, fiera comunale
Condividici...

di Carlo Fadda

_______________________

Gli spazi della fiera comunale cambiano look e diventano più grandi.
A breve saranno ristrutturati e valorizzati per poter ospitare vari tipi di eventi.
Un primo intervento, inserito nella convenzione per il Comune di Barumini, è stato già finanziato per 700 mila euro.
Lo prevede uno studio di fattibilità tecnico economica, del progetto approvato dalla giunta dell’Unione dei Comuni della Marmilla, suddiviso in tre lotti funzionali, per un importo complessivo di 2 milioni e 350 mila euro.
Lo stesso è nato dalla convenzione attuativa dell’accordo di programma quadro “Progetto di sviluppo territoriale turismo e vita in Marmilla”.
Il primo intervento prevede una parziale demolizione, con la costruzione di un volume chiuso contenente le nuove attività, e la possibilità di poter ospitare contemporaneamente la fiera ovini di razza sarda sotto la copertura già esistente.
Nella seconda fase, sul versante opposto, si andrà a demolire e a ricostruire un’altra porzione, per la realizzazione del primo blocco del Museo della Civiltà nuragica in Sardegna.
Mentre nel terzo lotto, la chiusura degli spazi rimasti aperti e il rifacimento delle coperture, permetterà di raggiungere un’area coperta e climatizzata di circa 1700 metri quadri.

Il sindaco di Barumini Michele Zucca

«L’obiettivo principale dell’intervento – dichiara il sindaco Michele Zucca – è il recupero e il risanamento delle strutture esistenti, l’adeguamento degli impianti per uso fiera e grandi eventi, nonché la creazione di nuovi posti di lavoro». Ma non solo questo. Infatti, il primo cittadino in carica da appena sette mesi, specifica che: «Gli spazi verdi all’esterno e la riqualificazione delle strutture meno impattanti e integrate nel territorio, dovranno restituire il giusto paesaggio nel percorso che separa il centro abitato, all’area archeologica de Su Nuraxi. Il tutto inserito nel più ampio obiettivo di realizzazione del Parco archeologico letterario».
Cambieranno quindi fisionomia gli spazi della fiera comunale esistenti da alcuni decenni, noti per ospitare con cadenza annuale, le mostre-mercato degli ovini di razza sarda riservato agli allevamenti iscritti all’albo genealogico.
Occasione nella quale, arrivano tantissimi allevatori della Sardegna e della Penisola, esperti del settore e migliaia di visitatori.
La grande struttura, una volta ultimata, oltre che creare nuovi posti di lavoro, sarà un’ulteriore attrattiva per le decine di migliaia di turisti che ogni anno si recano a Barumini e nel territorio della Marmilla, con la novità del Museo della Civiltà nuragica in Sardegna.

Carlo Fadda

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy