Assemini Attualità

Bilancio partecipato: per le proposte dei cittadini c’è tempo fino al 31 marzo

Condividici...

di Gian Luigi Pala

Alla fine si è deciso di dare più tempo ai cittadini che vogliano dare il proprio contributo di idee su come spendere una parte (50 mila euro) delle risorse comunali. Il termine per la presentazione dei progetti secondo lo schema di domanda di partecipazione viene infatti prorogato al 31 marzo così da dare maggior tempo ai cittadini. Tutto questo perché l’amministrazione comunale a guida grillina vuole  riproporre per  questa annualità 2019 il progetto “Bilancio Partecipato” già sperimentato nell’anno 2017 e realizzato nell’anno 2018.
L’iniziativa vuole coinvolgere direttamente i cittadini su alcune decisioni di spesa delle risorse pubbliche e così, chi vorrà, potrà indicare ed esprimere la propria preferenza su quelle che, a suo avviso, sono le priorità a cui far fronte con le risorse che l’amministrazione ha destinato a questa finalità.
Con i fondi del Bilancio partecipato del 2018 sono stati finanziati i due progetti più votati dai cittadini, ovvero l’acquisto di defibrillatori da destinare a tutte le scuole e la creazione di un Parco Geriatrico i cui attrezzi sono stati acquistati nel mese di dicembre e a breve verranno installati nel Parco del legno a ridosso di Corso Africa. Per tutto il mese di marzo ora i cittadini potranno dare avvio alla prima fase del progetto per il 2019 consegnando le proposte. Unico limite e condizione per presentarle è di essere cittadini residenti nel Comune di Assemini.
Tutti i residenti, singoli o associati, potranno presentare le proprie proposte progettuali secondo lo schema contenuto sul sito del Comune e successivamente gli uffici faranno un primo esame delle proposte al solo scopo di verificarne la fattibilità.
Le risorse economiche destinate all’iniziativa, per l’anno 2019, sono pari a 50 mila euro e le proposte potranno riguardare i diversi servizi dell’ente o le diverse aree di intervento (per esempio servizi sociali, pubblica istruzione, cultura, sport, turismo o interventi nel territorio, ambiente, verde, segnaletica). Ogni partecipante, singolo o associato, potrà presentare un’unica proposta progettuale.
Le proposte dovranno contenere una descrizione del servizio o prodotto che si propone di realizzare, indicare quali vantaggi produrrebbe per la cittadina, fornire una stima del costo del progetto proposto.
La proposta progettuale dovrà poi essere consegnata all’ufficio protocollo al secondo piano del municipio di Assemini in Piazza Repubblica oppure inoltrarla con e – mail all’indirizzo contratti@comune.assemini.ca.it.
Una volta raccolte le varie proposte, queste saranno poi discusse in un’assemblea cittadina e attraverso un dibattito pubblico verrà scelta la proposta con i maggiori consensi.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy