STORIA DI CASA NOSTRA

Collinas, i caduti della Grande Guerra 1915/1918

Condividici...

In questa fase storica caratterizzata dalla grande tensione che opprime l’umanità intera per il dilagare della pandemia generata dal Covid-2019, caratterizzata dai ripetuti scontri verbali fra i grandi luminari della scienza, ciascuno a sostegno della propria tesi, e dalla grande confusione che regna nel mondo politico nazionale, palesemente incapace di coagulare le istanze a sostegno delle esigenze delle varie Regioni, crea non poche apprensioni fra la gente, giornalmente sottoposta al tam-tam dei Media, a sostegno di quella o quell’altra tesi.

In tale confusione riemergono prepotentemente le aspirazioni indipendentistiche di talune Regioni rispetto allo Stato centrale, con particolare riferimento a quelle più progredite del centro-nord, a danno di quelle a Sud del paese, notoriamente meno sviluppate dal punto di vista tecnologico, economico e sociale.

La Grande Guerra 1915-1918- teatro di battaglia

Quanto premesso, anche in vista della ricorrenza quasi dimenticata del IV Novembre, fanno rinverdire in noi ricordi del passato, riportando alla memoria le gesta di quanti versarono il proprio sangue in difesa della propria Patria e dei suoi confini, indipendentemente dalla provenienza territoriale. Il richiamo alla Grande Guerra è d’obbligo, soprattutto per sottolineare il fatto che la maggior parte dei combattenti proveniva dalle regioni meridionali e, fra queste, la Sardegna con la gloriosa Brigata Sassari. Nessuno di loro osò trincerarsi dietro principi campanilistici di carattere geografico o territoriale! Tutti andarono a combattere in un territorio a loro sconosciuto nel Nord del paese, per difendere i confini di quella che era la loro patria. Le cifre ufficiali parlano di 651.000 caduti, di cui 13.602 (morti 11.069 – dispersi 2.010 – scomparsi 523) figli di Sardegna, che si riempirono di gloria versando il proprio sangue in difesa della Patria.

Fra questi, anche Collinas ha offerto il proprio contributo, e proprio ai suoi eroi intendiamo rendere omaggio utilizzando e pubblicando i dati gentilmente concessi dall’ISTORECO di Reggio Emilia, con la precisazione che le evidenti discordanze riscontrabili fra i nominativi dell’elenco seguente, quelli scolpiti nella lapide del monumento e quelli corrispondenti alle foto contenute nel quadro affisso in prossimità dello stesso, evidenziano le difficoltà cui sono andati incontro gli storici nel reperimento dei i dati:

1 – ARZEDI Giuseppe di Calisto, classe 1891, nato a Collinas il 26.06.1891, soldato del 22° Reggimento fanteria, deceduto sul Carso il 28.06.1916 per le ferite riportate in combattimento;

2- CADEDDU Modestino di Lorenzo, classe 1877, nato a Collinas l’8.02.1877, soldato del 220° Battaglione M.T., deceduto il 07.07.1917 all’ospedale di guerra n.41, per malattia (Spagnola);

3 – CADEDDU Salvatorangelo di Giovanni, classe 1889, nato a Collinas il 25.01.1889, soldato del 159° Reggimento Fanteria, deceduto a Collinas il 02.03.1917 per malattia (Spagnola);

4 – CADEDDU Vincenzo di Sisinnio, classe 1888, nato a Collinas il 01.04.1888, Guardia di Finanza dell’ VIII Battaglione della Regia Guardia di Finanza, deceduto il 14.06.1915 a Monte Pal Piccolo per le ferite riportate in combattimento;

5 – CONCU Giuseppe di Antonio, classe 1894, nato a Collinas il 28.11.1894, soldato del 151° Reggimento di Fanteria, deceduto il 15.09.1917 sull’altipiano di Bainsizza per le ferite riportate in combattimento;

6 – CURRELI Antonio di Antonio, classe 1895, nato a Collinas il 16.03.1895, soldato del 21° Reggimento di Fanteria, deceduto a Collinas l’11.02.1917, per malattia (Spagnola);

7 – FARRIS Salvatore di Giuseppe, classe 1894, nato a Collinas il 19.10.1894, Sergente Maggiore presso il 143° Reggimento di Fanteria, deceduto sul Monte San Marco il 02.11.1916, per le ferite riportate in combattimento; Decorato di Medaglia d’Argento;

8 – FLORIS Michelino di Giuseppe, classe 1886, nato a Collinas il 17.10.1886, soldato dell’11° Reggimento Bersaglieri, deceduto sul Carso il 23.05.1917 per le ferite riportate in combattimento;

9 – MATZEU Antioco di Giovanni, classe 1893, nato a Collinas il 24.06.1893, soldato del 2° Reggimento Artiglieria da Fortezza, deceduto nell’Ospedaletto da Campo n. 27 il 13.11.1918, per malattia (Spagnola);

10 – MATZEU Ludovico di Antonio, classe 1895, nato a Collinas il 25.02.1895, soldato del 152° Reggimento di Fanteria, deceduto sul Carso il 23.01.1916, per le ferite riportate in combattimento;

11 – ONNIS Raimondo di Salvatore, classe 1881, nato a Collinas il 30.08.1881, soldato del 69° Reggimento di Fanteria, disperso sul Piave il 23.06.1918, nel corso di un combattimento;

12 – ONNIS Salvatore di Salvatore, classe 1885, nato a Collinas il 21.08.1885, soldato del 151° Reggimento di Fanteria, deceduto il 04.07.1916 nell’Ospedaletto da Campo n. 159, per le ferite riportate in combattimento;

13 – PAU Giuseppe di Giuseppe, classe 1890, nato a Collinas il 19.03.1880, soldato della 70^ Batteria Bombardieri, deceduto nell’Ambulanza Chirurgia d’Armata n. 4 il 09.05.1917, per le ferite riportate in combattimento;

14 – PUSCEDDU Onorato di Giuseppe, classe 1896, nato a Collinas il 21.02.1896, soldato del 151° Reggimento di Fanteria, disperso in combattimento sul Col Del Rosso il 28.01.1918;

15 – SANNA Efisio di Giuseppe, classe 1894, nato a Collinas il 31.07.1894, soldato dell’89° Reggimento di Fanteria, disperso in combattimento sul Carso il 23.05.1917;

16 – TUVERI Antioco di Fortunato, classe 1891, nato a Collinas il 31.01.1891, soldato del 162° Reggimento di Fanteria, deceduto sul Carso il 18.08.1816, per le ferite riportate in combattimento

17 – TUVERI Eugenio di Rocco, classe 1891, nato a Collinas il 13.01.1891, soldato del 20° Reggimento di Fanteria, deceduto a Parma il 26.01.1918 per malattia (Spagnola);

18 – TUVERI Francesco di Salvatore, classe 1890, nato a Collinas il 02.02.1890, soldato del 151° Reggimento di Fanteria, deceduto nell’ospedaletto da campo n. 62 l’11.07.1915, per le ferite riportate in combattimento; Decorato di Medaglia d’Argento;

19 – TUVERI Sisinnio di Vincenzo, classe 1878, nato a Collinas il 22.07.1878, soldato del 7° Reggimento di Artiglieria da Campagna, deceduto in prigionia il 09.03.1918, per malattia (Spagnola);

20 – USAI Raimondo di Giovanni, classe 1884, nato a Collinas il 14.02.1884, soldato del 129° Reggimento di Fanteria, deceduto in prigionia il 26.05.1918, per malattia (Spagnola).

 

Il ricordo del loro sacrificio sia da monito per quanti intendono distruggere ciò che il loro sangue ha contribuito a creare e difendere.

Francesco Diana

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy