Economia & Lavoro Samassi

Coronavirus: primi contracolpi nell’agricoltura sarda

Condividici...

di Maurizio Onidi

________________

«Da alcuni giorni la mia azienda non spedisce più carciofi nella penisola», dichiara Luigi Setzu, imprenditore agricolo di Samassi, «Gli operatori dei mercati generali di Roma, Firenze e del nord Italia mi hanno chiesto di non mandare prodotto perché non c’è richiesta. Allo stato attuale le spedizioni si sono ridotte del 50% e mio malgrado ho dovuto tenere a casa i collaboratori per due giorni di riposo forzato con la conseguenza che il prodotto rimasto sul campo è destinato a deteriorarsi e quindi non più commerciabile».
«Mai vista un’annata come questa»precisa l’imprenditore samassese «novembre e dicembre bombe d’acqua e pioggia quasi ininterrotta, poi due mesi di totale assenza d’acqua e innalzamento delle temperature a livelli di fine primavera  che hanno provocato “l’esplosione del prodotto” con conseguente offerta sul mercato superiore alla domanda e ora la ciliegina sulla torta. All’annata compromessa del carciofo si intravede un possibile replay per quella del grano che ha risentito dei mutamenti climatici verificatisi a cavallo dell’anno». «Senza voler drammatizzare», sottolinea Luigi Setzu, «devo purtroppo ammettere che  sono molto preoccupato per il futuro non solo della mia azienda  ma anche per l’indotto che a cascata ne subirà inevitabilmente  i contracolpi»

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy