Attualità Gonnosfanadiga

Dal 23 al 25 novembre la 32esima Sagra delle Olive tra mostre, stand e degustazioni

Condivici...

Ben 250mila piante di oliveti straordinari suddivise in 2.220 ettari. Sono questi i numeri che fanno di Gonnosfanadiga la capitale dell’olio nel Medio Campidano e nella Marmilla. E quest’anno dal 23 al 25 novembre si ripropone la tradizionale sagra delle olive, dell’agroalimentare e dei mestieri locali giunta alla 32esima edizione. La manifestazione, che si svolge negli stand espositivi della fiera mercato in via Nazionale, è organizzata da Comune e Pro Loco in collaborazione con la Regione, Agris, l’Agenzia Laore, il Gal Monte Linas e il Ceas Monte Linas.

IL PROGRAMMA Venerdì alle 18 ci sarà l’inaugurazione della sagra alla presenza delle autorità con i gruppi folk e della banda musicale “G. Puccini” di Gonnosfanadiga. alle 18.30 saranno aperti gli stand. Sabato e domenica gli spazi espostivi saranno visitabili dalle 9 per tutta la giornata.

CONVEGNO ED ESCURSIONI Sabato ci sarà il tradizionale appuntamento con un convegno legato alle tematiche dell’olivicoltura e sono previste escursioni nel territorio di Gonnosfanadiga come quella  alla “Valle dei giganti” a San Cosimo curata dall’associazione “Bentu Estu” mentre la Pro Loco curerà dei laboratori tematici.

DOMENICA TRA MUSICA E DEGUSTAZIONI. Domenica 25 il clou della festa con la partecipazione di artisti, di produttori locali, del coro polifonico Santa Barbara e della banda musicale “G. Puccini”. È prevista anche un’escursione alla scoperta del parco di Perde De Pibera” curata dall’associazione “Bentu Estu”.  Poi nel pomeriggio sdalle 17 si svolgerà la tradizionale degustazione di bruschette all’olio extravergine di oliva di Gonnos curata da un nutrito gruppo di volontari della Pro Loco guidata dal sempre energico presidente Cicci Agabbio.  Alle 21 la chiusura degli stand.

Gian Luigi Pittau

Condivici...

il 1 e il 15 di ogni mese…