Attualità Pabillonis

Dalle palme a “Su Scravamentu”: fede e tradizione nei riti della settimana santa

Condividici...

di Anna Luisa Garau

Anche quest’anno Pabillonis si prepara ad accogliere e a mettere in scena le attività inerenti la settimana  Santa e la Pasqua. Saranno tante le rappresentazioni che evidenzieranno il dramma delle sofferenze di Cristo che si ripetono ogni anno con sempre maggiore coinvolgimento da parte della popolazione. Gli abitanti potranno ancora una volta assistere a scenografie emozionanti ed avere molteplici  forme di coinvolgimento in cui si rievocano gli ultimi giorni della vita di Cristo e viene celebrata la sua passione, morte e resurrezione.
«Le attività della settimana santa inizieranno  venerdì dodici aprile»,  riferisce don Luca Pittau, parroco del paese, «con la tradizionale via Crucis per le vie del paese secondo l’itinerario tradizionale, per poi passare  alle celebrazioni della Domenica delle Palme che rappresenta il solenne inizio della settimana Santa. In quella giornata verranno, come da tradizione, distribuite le palme ed i ramoscelli di ulivo  in piazza San Giovanni, piazza intitolata al vice patrono del paese, San Giovanni Battista, che accoglie la chiesetta dedicato al Santo. La preparazione delle Palme viene fatta da alcune persone del paese i cui segreti sono stati tramandati dagli anziani del paese e molte volte dagli stessi familiari. La preparazione delle palme rappresenta una vera arte di pazienza e di precisione che viene attuata  secondo schemi compositivi, con le dita, si intrecciano le lacine ai fini di ottenere un’ampia varietà di forme, di figure di differente dimensione».
Si proseguirà  con le attività del giovedì santo con la celebrazione della  santa messa solenne “In coena Domini” ed il rito della  lavanda dei piedi. Nella mattinata deI Venerdì Santo ci sarà la via Crucis e nel pomeriggio il rito de “Su Scravamentu” e la processione del Cristo morto. A seguire sabato santo con le lodi nella Chiesa di San Giovanni e alle ventidue la solenne veglia Pasquale con la  benedizione dell’acqua e del fuoco. «La domenica come da tradizione»,  aggiunge don Luca Pittau, «alle  dieci si svolgerà  la processione de “S’incontru” che prevede l’incontro della  Madre del Cristo con il figlio risorto. Seguirà la santa messa solenne che verrà celebrata come tutte le altre celebrazioni della settimana Santa nei locali del salone parrocchiale in quanto la chiesa parrocchiale  è chiusa per restauro, lavori iniziati nell’anno corrente. Siamo sicuri che ciò non toglierà alle celebrazioni la bellezza, la solennità consuete e non impedirà agli abitanti di Pabillonis di partecipare numerosi».

 

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

LAVORA CON NOI!

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

GUSPINI         Via Gramsci n°2
TERRALBA     Viale Sardegna n°26
CAGLIARI       Via Corelli n°12
CAGLIARI       Via Tuveri n°29
VILLACIDRO  Via Parrocchia n°279

Vendesi a Torre dei Corsari in via delle Dune Appartamento arredato

RADIO STUDIO 2000

Laser Informatica di Sergio Virdis

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy