L'INFORMATICO SUGGERISCE

Dating: guardare e non toccare, solo ascoltare

Condividici...

di Giovanni Angelo Pinna
________________________

Giovanni Angelo Pinna

Che l’anno appena passato sia un anno da dimenticare ma anche, sotto altri aspetti, pieno zeppo di insegnamenti è fuori discussione.

Nel 2020 c’è chi si è tuffato nello yoga, chi ha cercato guide e tutorial, chi ha cercato come si prepara la pizza, il lievito di birra o il pane fatto in casa, chi ha iniziato ad interessarsi di tecniche ortofrutticole anche con l’ausilio di tecnologie innovative, chi non ha rinunciato alla cura personale ed ha cercato tutte le migliori guide sul come farsi la migliore tinta per capelli, uno scrub, una maschera o (secondo il trend 2020 delle ricerche e contenuti maggiormente visitati nel 2020) anche come si fa una ceretta.

Anche sotto l’aspetto degli incontri si è registrato un cambio di rotta, sotto certi aspetti anche importante.

La famosa attività di carattere sociale, nota a tutti con il termine inglese di “Dating” ha registrato una curva che, solo in Italia rispetto all’anno precedente (2019), ha toccato quota +151% di attività nel nostro Paese.

Cosa è il Dating, per chi non lo conoscesse? Riepilogando: è quella attività grazie alla quale due o più persone intrattengono rapporti prettamente online, attraverso le tecnologie, qualche volta trasferendoli anche nella realtà fino ad arrivare ad un incontro vero e proprio.

Sfatiamo subito un mito: i siti di Dating non sono siti che nascono con il fine del sesso. Come ogni portale online in cui si creano “stanze virtuali” il fine lo dettano le persone che vi partecipano non il portale in sé. Sicuramente esistono portali più che famosi per la loro scelta sul “cosa puoi trovare se ti iscrivi”, siti internet o servizi completi di App nei quali ci si registra solo se “con il chiodo fisso”, ma esistono tante altre realtà nelle quali l’unico interesse è quello di scambiare quattro chiacchiere anche dopo i primi, dovuti, convenevoli.

Proprio in questi ultimi portali si sono registrati cambiamenti di rotta importanti. Single, neo coppie o famiglie più che consolidate hanno scelto queste piattaforme per incontrare nuove persone, scambiare opinioni e trascorrere qualche ora tra una birra o aperitivo (anche questi rigorosamente scambiati virtualmente). La Pandemia, sicuramente, ha messo all’angolo molte vite, molte quotidianità, ma non è riuscita ad intaccare il desiderio di creare legami.

Sondaggi condotti dalle case titolari di questi servizi hanno definito andamenti quasi inimmaginabili: la maggior parte delle persone si sono dimostrate interessate alla ricerca di una relazione basata sul dialogo, spesso rivelatosi trascurato anche all’interno delle coppie “pre-pandemia”, alla ricerca di disponibilità verso persone pronte ad ascoltare (leggere) senza altri fini. Molti di questi portali si sono trasformati, hanno mutato diventando anche quei luoghi dove, forse grazie anche all’anonimato iniziale, risulta più facile aprirsi e chiedere anche aiuto sul come riallacciare rapporti con il proprio ex o la propria ex.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy