RUBRICA Sicurezza alimentare e nutrizione

Diete “miracolose”

Condividici...

di Andrea Vacca*
_____________________

Andrea Vacca

Chi di voi non è mai stato tentato dal seguire una dieta “miracolosa”?

Soprattutto in questo periodo dell’anno, con la bella stagione alle porte, si cerca spesso la via, apparentemente più breve, per arrivare in forma alla fatidica “prova costume”. In tv, nelle riviste, in internet ci vengono propinate diete di ogni tipo, la maggior parte di esse sono prive di basi scientifiche mettendo potenzialmente a rischio la nostra salute. Vediamone alcune.

Le diete monotematiche come ad esempio la dieta del riso, del minestrone, del pollo, effettivamente, fanno perdere peso nel breve termine sia perché si consuma meno cibo e sia perché vengono eliminati tutti quegli alimenti da conforto responsabili del sovrappeso. Nulla di miracoloso quindi, ma, questi regimi alimentari presentano anche diverse criticità: sono fortemente ipocalorici causando un rallentamento del metabolismo, sono sbilanciati dal punto di vista dei macro e micronutrienti, in quanto, si vanno ad eliminare diverse classi di alimenti con il rischio concreto di incorrere in carenze nutrizionali importanti. Essendo monotoni, non è possibile seguirli oltre un certo periodo di tempo, per cui, presto si ritornerà a mangiare come prima, riacquistando rapidamente il peso perso e spesso acquistando anche qualche chilo in più.

Le diete del “senza”, molto alla moda, come ad esempio la dieta gluten free seguita a volte non per necessità ma perché ritenuta più salutare e utile per la perdita di peso. In realtà i cosiddetti “dietoterapici”come pane, pasta e altri derivati senza glutine, non sono affatto ipocalorici, contengono più grassi rispetto ai prodotti classici aumentando il rischio di obesità e patologie cardiovascolari. L’eliminazione del glutine da parte di persone non affette da celiachia o da sensibilità al glutine non celiaca, può comportare anche carenze di vitamina B, ferro, magnesio, acido folico e fibra. Le diete senza grassi, anch’esse molto gettonate, costituite prevalentemente da prodotti light, sono ritenute erroneamente dietetiche, in quanto, questi prodotti sono generalmente più ricchi di zuccheri semplici, veri responsabili del sovrappeso. I grassi sono utili al nostro organismo, non vanno eliminati ma assunti nelle quantità giuste, costituendo circa il 30% delle calorie totali giornaliere.

 Le diete “detox”sono in genere molto restrittive a base di beveroni, centrifugati, zuppe, cereali senza glutine, legumi, frutta. Non apportano alcun beneficio all’organismo a parte una perdita di peso nel breve termine. Possono causare carenze nutrizionali che mettono a rischio la salute e talvolta possono anche provocare disturbi del comportamento alimentare in soggetti a rischio. Ricordatevi che il nostro organismo è perfettamente in grado di eliminare da sé tossine e scorie, lo fa continuamente grazie al fegato, reni, intestino, polmoni e cute.

Le diete povere di carboidrati, le cosiddette “Lowcarb”, diversamente dalle precedenti, hanno una base scientifica e possono essere utili in determinati casi. Non sono però diete prive di rischi. è fondamentale evitare il fai da te rivolgendosi al professionista della nutrizione e al medico. Sono regimi alimentari ipocalorici, nutrizionalmente squilibrati, poveri di glucidi, fibre, minerali e vitamine. Si basano essenzialmente sul consumo di proteine animali e grassi. Sono diete che fanno perdere peso rapidamente ma il brillante risultato che si ottiene non sarà mantenuto se non accompagnato da un corretto stile di vita.

*biologo nutrizionista

Mail: biologo.nutrizionista@virgilio.it

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy