Attualità Lunamatrona

Dopo undici anni arriverà l’acqua nei campi della Bassa Marmilla

Condividici...

È stato firmato nell’aula consiliare di Lunamatrona, in presenza dell’assessore regionale Paolo Maninchedda e dei sindaci dei Comuni coinvolti, l’avvio dei lavori di infrastrutturazione irrigua per la Bassa Marmilla. L’opera, che verrà interamente finanziata dal Cipe, permetterà l’esecuzione delle opere di adduzione, distribuzione e attrezzamento idraulico per la realizzazione di un nuovo distretto irriguo di circa 1.670 ettari che interesserà i territori dei Comuni di Lunamatrona, Pauli Arbarei, Siddi e Ussaramanna e in parte anche quelli di Sanluri e Furtei. Una firma arrivata come una manna dal cielo poiché per apporla ci sono voluti ben undici anni. Il costo dell’operazione si aggira sui 36 milioni di euro con un contratto d’appalto che è stato sottoscritto dall’Ente Acque della Sardegna e dal Consorzio Stabile Aedars scarl, impresa appaltatrice delle opere.

Maninchedda

«Ci sono voluti due anni e mezzo per recuperare una situazione complicata – ha detto l’assessore dei Lavori Pubblici Paolo Maninchedda – ma finalmente siamo in grado di dire che può partire finalmente un’opera importante e strategica per il territorio». Non è mancata, nei commenti post firma, la soddisfazione da parte dei sindaci locali e dei rappresentanti del comparto zooagricolo: anche le aziende del territorio potranno, dopo lunga attesa, usufruire dell’acqua e diversificare le colture.

Paesaggio Marmilla

Al di là degli inevitabili trionfalisti della classe politica regionale, occorrerà tuttavia non dare per scontate gli sviluppi, visto che, appena due anni fa, quest’opera è stata inserita nell’anagrafe delle incompiute in seguito alle vicende di carattere giudiziario che avevano coinvolto l’impresa appaltatrice dopo la sottoscrizione del contratto d’appalto, avvenuta a gennaio 2010. Vicende negative di questo tipo, si sa, nel territorio non sono certo l’eccezione. Se però, come ci si augura, tutto filerà per il verso giusto la fine dei lavori e con essa la distribuzione dell’acqua sarà prevista fra non meno di tre anni.

Simone Muscas

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy