Attualità Serrenti

Erasmus: una settimana all’insegna del confronto

Condividici...

Iniziato nel 2017, il Progetto “I am “we”, we live in Community”, redatto in base al programma europeo Erasmus plus e incentrato sul miglioramento delle conoscenze di base dell’inglese oltre che di quelle sociali e civiche, occuperà gli alunni dell’Istituto Comprensivo statale Sanluri-Serrenti sino al 2020. Il progetto ha infatti una durata di tre anni nei quali sono previsti degli scambi culturali tra le cinque scuole partecipanti, ognuna delle quali rappresenta uno Paese diverso: se l’Istituto Comprensivo statale di Sanluri-Serrenti rappresenta l’Italia, le altre tre scuole hanno sede rappresentano Grecia, Danimarca, Polonia e Romania. Nella settimana dal 30 settembre al 7 ottobre, ha avuto luogo la seconda mobilità internazionale del progetto Erasmus, la prima venne organizzata in Grecia lo scorso febbraio, durante la quale sono stati accolti 10 docenti e 18 studenti greci, polacchi, danesi e rumeni, dalle famiglie di Serrenti. I professori Annalisa Manca, docente di Lettere, e Corrado Scasseddu, docente di Inglese, coordinatori del Progetto, hanno predisposto il programma delle attività. Durante la giornata di domenica, dopo la sistemazione presso le famiglie ospitanti, tutte le delegazioni sono state accolte dalla Dirigente Alessandra Cocco, dal Sindaco Mauro Tiddia, dagli Assessori Antonella Pasci e Mario Grecu e dal Presidente della Pro Loco, Italo Corongiu; presente anche il Console Onorario Antonio Solla, del consolato della Grecia in Italia, che ha voluto dare il proprio personale benvenuto a tutti gli studenti e i docenti stranieri.

Nei giorni successivi, gli alunni e i docenti delle scuole partner hanno avuto modo di visitare la scuola ospitante, nonché la cittadina sarda, e di partecipare alla festa principale per la comunità, la Festa di Santa Vitalia. Due giornate sono state dedicate alla storia del popolo sardo, grazie alla visita del villaggio nuragico di Barumini e del centro museale dedicato a Giovanni Lilliu, e grazie alla visita della città di Cagliari, con tappa al centro storico e al Museo Archeologico. Inoltre, oltre alle varie attività didattiche organizzate presso la scuola, è stata organizzata una breve visita della “Domu Odilia”, dove è stato possibile visitare la mostra di costumi sardi sugli antichi mestieri delle donne, curata da Romina Tocco, con la collaborazione con l’Associazione “Suona”.

Nella serata di mercoledì 3 ottobre, un “Concerto per l’Europa” ha accolto gli ospiti nel Teatro comunale, evento offerto da alcuni ex alunni e dai professori di strumento e di educazione musicale di Serrenti e di Sanluri, occasione nella quale è stato proiettato anche un cortometraggio realizzato dagli alunni della scuola secondaria di Serrenti, dal titolo “Le 5 parole”, frutto della collaborazione con Mudregu Comunicazione, nell’ambito del Progetto Iscol@. Ha concluso la settimana “Il Party dell’Arrivederci”, organizzato dalle famiglie presso la “Vetrina di Terra Cruda”, messa a disposizione dall’Amministrazione comunale, con la partecipazione della Banda “Giuseppe Verdi” di Serrenti. Una settimana piena quella vissuta dagli studenti dell’Istituto comprensivo di Serrenti e dai loro ospiti, che hanno così avuto modo di conoscere usi, costumi, tradizioni locali, grazie all’incontro organizzato con il gruppo Folkloristico di Serrenti, ma anche di assaggiare i cibi che contraddistinguono la gastronomia sarda. Il progetto proseguirà per i prossimi due anni sia nelle varie scuole singolarmente, attraverso un percorso di Educazione alla cittadinanza e di conoscenza dell’Unione Europea, sia attraverso altre mobilità internazionali, previste nelle scuole della Polonia, Danimarca e Romania, affinché il confronto generato da tali esperienze possa rendere più solida l’identità di questi ragazzi quali “cittadini europei”.

Fabiola Corona

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy