Economia & Lavoro

F.F. SERCI srl: “Abbiamo tenuto chiuso i cantieri per alcuni giorni per adeguarci alle nuove direttive”

Condividici...

di Maurizio Onidi

__________________

 

A tre mesi dal blocco delle attività produttive abbiamo voluto capire meglio che impatto ha avuto il Covid-19 sulla economia locale. Abbiamo cercato di approfondire le problematiche connesse all’epidemia in corso direttamente con gli imprenditori dei diversi settori produttivi, commerciali e dei servizi presenti sulla piazza.

Abbiamo intervistato Simonetta Serci, responsabile amministrativa della  F.F. SERCI srl.

Che impatto ha avuto sulla vostra azienda il Covid-19?

«La nostra società, occupandosi di costruzioni strade e opere pubbliche, non ha subito il blocco delle attività. Abbiamo comunque tenuto chiuso i cantieri per alcuni giorni al fine di adeguarci alle nuove direttive previste dal protocollo del “Piano Operativo Aziendale Covid 19”, quali distanza di sicurezza, utilizzo di mascherine, lavaggio mani, misurazione della temperatura, guanti, sanificazione e altro ancora affinché si potesse riprendere le lavorazioni in sicurezza nel pieno rispetto delle norme e del diritto alla salute dei nostri collaboratori».

Nei rapporti con le maestranze?

«Alla luce di quanto detto prima possiamo ritenerci fortunati anche se con tanta preoccupazione e non nascondo anche paura ma il fatto di aver potuto proseguire con i nostri lavori, ci ha dato la possibilità di far fronte agli impegni presi con la pubblica amministrazione, con i nostri fornitori e cosa molto importante al pagamento delle retribuzioni, facendo ricorso marginalmente alla cassa integrazione».

Ripresa e rimodulazione programmi aziendali?

«Devo purtroppo riconoscere che comunque sia questa pandemia ci lascia degli insegnamenti e nulla potrà essere come prima da tutti i livelli di osservazione. È inconfutabile che dobbiamo cambiare il nostro modo di vivere e di pensare senza tralasciare un diverso approccio al mondo del lavoro. Con questo nemico invisibile dovremo fare i conti ancora per molto tempo e sarà importante non abbassare mai la guardia adottando tutte le precauzioni del caso, fino a che non verrà trovato un vaccino per eradicarlo. Come imprenditrice sarda ritengo che la ripresa economica in questo momento abbia assolutamente necessità di ripartire immediatamente con le opere pubbliche, prevedendo delle procedure di assegnazione meno farraginose.  Nello specifico, parlando dell’economia della nostra isola già sofferente di suo ante Coronavirus, ritengo che a maggior ragione sia imprenscindibile fare squadra cercando di consumare prodotti locali e utilizzando i servizi dei nostri imprenditori affinché si possa rimettere in moto l’economia locale nell’interesse di tutti. “Andrà tutto bene”».

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy