Attualità

Funtanazza tra mare e capre

Condividici...
di Sandro Renato Garau
______________________________________

Il pomeriggio, per molti abitanti delle zone attorno alla costa arburese, soprattutto se hanno una certa età e cercano nelle serate di luglio, un poco di refrigerio, andare al mare, stare in spiaggia sino al pomeriggio inoltrato è un’opportunità.
La meta, questa volta è stata Funtanazza, luogo caro a molti e che non può far storcere il naso a nessuno per la spiaggia e il mare. Che gli ombrelloni il 21 luglio non fossero più di 20, è anche bello. E così è stato. Le restanti considerazioni possono essere lasciate alla già ricca letteratura che mette gli uni contro gli altri. Che sia uno spazio privato non vi è dubbio, che ci sia un bigliettaio alla sbarra va bene, che il luogo sia pulito e che l’immondezza sia depositata negli appositi cassonetti è un fatto al quale non si assiste in molte altre parti del litorale e nelle spiagge. Bene, si dovrebbe dire… molto bene. Ed è così, forse si potrebbe fare di più.
Il parcheggio, custodito, ha un costo giornaliero di 8 euro. Niente da eccepire se si decide di trascorrere una giornata al mare dal mattino e sino alle 20 quando la sbarra viene virtualmente richiusa.  Ma è difficiline da capire perché chi arriva alla sbarra alle 17 del pomeriggio, giusto per fare un bagnetto, debba pagare comunque 8 euro. La cifra può essere giusta. Se ci fossero i sevizi indispensabili sarebbe giustissima.
Cosa manca? Non molto… un rubinetto dove poter lavare la rena finissima dai piedi quando si sale dalla spiaggia! Una doccia sarebbe ancora meglio. Come in altri litorali dove si paga anche meno. Qualche bagno, gli uomini a volte si arrangiano perché vanno per “agros”, le donne hanno qualche difficoltà in più. È chiedere troppo per un posto troppo bello anche se in abbandono?

Il siparietto simpatico sono state le capre che si sono presentate ed esibite davanti ai pochi bagnati. Bellissime nei loro slanci verso i germogli nuovi delle piante che delimitano l’argine della spiaggia, un po’ meno quando sono salite sul cofano dell’auto di un bagnante.

È difficile pensare cosa possa aver pensato il proprietario dell’automobile. Le capre sono state allontanate e la serata per pochi intimi è continuata sino alle 20, ora dell’arrivederci al sole e al mare.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy