banner1_lagazzetta
ffserci
striscione_banner
ALP
previous arrow
next arrow
Attualità

Furtei: Marius Matache, alunno del comprensivo di Villamar alle finali internazionali del concorso “Un poster per la pace”

Condividici...

di Simone Muscas
________________________________

Gli alunni degli otto plessi della scuola secondaria del comprensivo di Villamar hanno partecipato al concorso “Un poster per la pace”, promosso dall’organizzazione “Lions Clubs International”. Si chiedeva a loro di realizzare, attraverso la realizzazione di scritti e disegni, il proprio personale pensiero di stimolo alla pace nel mondo. Ed è proprio in questo contesto che Marius Matache, ragazzo di quattordici anni che frequenta la classe terza nel plesso di Furtei, si è aggiudicato il primo posto nazionale nella sezione del concorso “Osate sognare” riservata ai ragazzi con disabilità visiva. Lo studente dovrà ora rappresentare l’Italia alle finali internazionali, dove verranno scelti venti finalisti e nel quale il vincitore, oltre al riconoscimento mondiale, si fregerà di anche di un premio in denaro.

A seguire il saggio di Matache che la giuria che non ha avuto esitazioni a decretarlo come meritevole del primo posto: “Ci sarebbe pace se non ci fossero guerre tra Israele e Palestina, tra Russia e Ucraina. Ci sarebbe pace se le persone con disabilità e i poveri ricevessero più aiuto e se non ci fosse più razzismo contro nessuno. Ci sarebbe pace se le persone fossero unite perché la vera pace si ottiene insieme”.

In occasione dell’annuncio di questo risultato, i “Lions”, rappresentati da Paola Maccioni, presidente del “Lions club Genuri Sardinia Cyber Work”, hanno organizzato una “due giorni” molto significativa, realizzata proprio a Furtei grazie alla collaborazione fra amministrazione comunale di Furtei e scuola. Nei locali del centro diurno del paese è stato allestito “Si prega di non toccare”, un percorso tattile con una serie di opere d’arte in 3D (come la Gioconda e l’Uomo Vitruviano, messe a disposizione dal Comune di Pontedera), realizzato con lo scopo di rendere l’arte accessibile e inclusiva non solo grazie alla tecnologia, ma anche e soprattutto grazie al contatto umano. Sono stati quindi organizzati, grazie alla collaborazione dei docenti, alcuni laboratori destinati ad alcune classi della scuola primaria e secondaria di Furtei e Segariu.

Così Roberto Scema, dirigente del comprensivo di Villamar: «Complimenti a Marius, a tutti i ragazzi che hanno partecipato al concorso anche nella sezione “Un poster per la Pace”, agli insegnanti. Un ringraziamento va infine ai Comuni di Furtei e Pontedera per il loro supporto all’iniziativa».

 

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

ecco qualche nostra proposta….

IMG-20231027-WA0002
IMG-20231007-WA0003-1024x623
IMG-20231104-WA0035-1024x623
previous arrow
next arrow
 

CLICCA sotto PER LEGGERE

RADIO STUDIO 2000

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy