Attualità

Giacomo Porcu è il nuovo presidente del Parco naturale regionale di Gutturu Mannu

Condividici...

di Gian Luigi Pala

_______________________

Nominata la nuova direzione del Parco regionale di Gutturu Mannu.
Presidente è stato eletto all’unanimità il sindaco di Uta Giacomo Porcu affiancato dalla vice presidente Sabrina Licheri, sindaco di Assemini.
Il nuovo presidente del Parco naturale regionale di Gutturu Mannu prende il posto dell’incaricato uscente Daniele Serra, sindaco di Teulada. «Ricoprire l’importante incarico di sovrintendere al buon funzionamento del parco di Gutturu Mannu è per me un onore visto come il compendio naturalistico riveste un ruolo cruciale per lo sviluppo del nostro territorio».

Sabrina Licheri e Giacomo Porcu

L’intento del neo eletto presidente affiancato dalla vice presidente Licheri è  «promuovere e coordinare la collaborazione tra i Comuni, gli enti e le associazioni  interessati alla gestione del parco affinché tutti possano fare la propria parte così da trarne tutti benefici».
Il prossimo passo amministrativo è ora la nomina della nuova direzione con decreto dell’assessore regionale della Difesa dell’Ambiente Gianni Lampis per una carica prevista di tre anni chiamata a sovraintendere al buon funzionamento dell’ente e impartire al direttore del Parco Carlo Murgia le direttive generali per la gestione.
Il Parco naturale di Gutturu Mannu si estende nei comuni di Pula, Villa San Pietro, Siliqua, Domus De Maria, Uta (che vanta la maggior parte del territorio), Assemini, Santadi, Capoterra, Sarroch e Teulada e interessa una superficie di 19.750 ettari di territorio. Dell’assemblea fanno parte, oltre ai comuni nei quali il Parco ricade, anche la Regione Sardegna con una quota del 10 per cento aggiunta la Città Metropolitana di Cagliari, la Provincia del Sud Sardegna e l’agenzia Forestas, tutti rispettivamente con una quota del 5 per cento.
La finalità principale dell’Ente Parco è quella di assicurare la gestione unitaria del complesso di ecosistemi presenti nel proprio territorio garantendo la tutela, la conservazione e la valorizzazione delle risorse naturali, ambientali, storiche e culturali, la loro fruizione, la promozione e lo svolgimento di attività scientifiche e di didattica ambientale insieme all’esercizio di attività economiche e produttive compatibili e la riqualificazione di opere e manufatti esistenti.

Condividici...

Notizie sull'autore

lagazzetta

Aggiungi Commento

Clicca qui per inserire un commento

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

claudio canalis

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti