Elezioni Comunali

Gonnosfanadiga, Gino Deias: “Dobbiamo affrontare immediatamente l’approvazione del Puc e la questione del personale”

Condividici...

di Stefania Pusceddu

____________________

Perché ha deciso di candidarsi?

«Sono preoccupato della situazione venutasi a creare nel nostro amato Comune. Vedo uno stato di abbandono completo. Sono tante le urgenze da affrontare ma in particolare mi ha spinto a farmi avanti il desiderio di fare qualcosa per salvare l’agricoltura che, insieme alla zootecnia, è un comparto di importanza cruciale che può avere ricadute significative su altri settori economici, quali commercio, turismo e artigianato. Abbiamo 1200 ettari di oliveti.e ben 7 aziende con etichette di prodotti di altissima qualità che hanno ottenuto importanti e prestigiosi riconoscimenti regionali e nazionali per l’olio e le olive in salamoia. Sono convinto che questo comparto può fare da volano nell’economia locale e può dare lavoro.  Questa è la molla che mi ha convinto a impegnarmi in prima persona per realizzare progetti validi. Abbiamo perso concorsi regionali di olio e olive e prima che sia troppo tardi dobbiamo invertire la rotta».

Quali sono secondo lei quali sono le criticità da affrontare subito?

«Sono diverse, ma penso subito all’urbanistica: il puc, a esempio, è bloccato e nessuna amministrazione negli ultimi 15 anni ha avuto la capacità o il coraggio di portarlo a termine. Penso poi alla pianta organica comunale: ci si è nascosti dietro la questione del rispetto del patto di stabilità e intanto non ci sono concorsi  e manca il personale in diversi settori cruciali. Urgentissimo poi intervenire sulla viabilità rurale molto estesa, sull’edilizia pubblica, soprattutto sugli impianti sportivi e mettere in sicurezza il Rio Piras».

Quali sono le sfide da non lasciarsi sfuggire?

«La grande scommessa è il massiccio del Linas che può sviluppare il turismo naturalistico partendo dal lago Leni e dalla vallata di Villascema di Villacidro verso il parco comunale di Perd’è Pibara, il più grande in Sardegna, per proseguire nelle massiccio verso Sibiri e poi  ad Arbus sino al mare. Un progetto ambizioso nel quale il mio gruppo si sente impegnato al massimo e pronto a ricercare ogni possibile opportunità di finanziamento regionale, nazionale ed europeo».

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy