Attualità

Gonnosfanadiga, nuovo appalto per la raccolta dei rifiuti, previsto un aumento dei costi

Condividici...

di Emanuele Corongiu
____________________________

 È stato pubblicato sul Buras il bando per l’appalto della raccolta dei rifiuti urbani del Comune di Gonnosfanadiga. Finisce così un percorso iniziato due anni fa, quando la costruzione del bando venne affidata a un ditta del milanese, che ha preparato i documenti di gara recependo le indicazioni della precedente amministrazione. Lo rimarca il sindaco Andrea Floris: «Poiché al 31 dicembre finisce il regime di ordinanza e visto che per espletare tutte le procedure serviranno almeno i primi quattro mesi del 2022, si è proceduto a una gara ponte provvisoria, che consentisse la continuità del servizio in questo periodo. Nel nuovo bando, è prevista la tariffa puntuale, il che vuol dire che quando la raccolta andrà a regime, chi meglio differenzierà meno pagherà. Il governo ha stabilito che tra i requisiti per partecipare al bando, le ditte dovranno prevedere l’acquisto di nuovi mezzi ibridi o completamente elettrici, inoltre, il costo del lavoro, rispetto al bando del 2013, chiuso nel 2018, è aumentato, così come abbiamo un aumento delle utenze, circa 400 in più, e una maggiore diversificazione dei percorsi che con la presenza di numerose case in campagna, è aumentato come tragitto».

Conti alla mano ci sarà un aumento delle bollette: «Ciò – aggiunge il primo cittadino – comporterà un aumento dei costi, che almeno per i primi 4 mesi dell’anno, stiamo cercando di contenere con un passaggio in meno dell’umido settimanale, con un passaggio quindicinale della plastica e della carta e una riduzione di mezz’ora per turno di aperture dell’ecocentro, e con i calendari che verranno stampati a parte, fuori dal contratto, con un risparmio per i primi 4 mesi di circa 20.000 euro, costi che non graveranno sui cittadini».

Il sindaco rimarca che il calendario che sta girando sui social e nelle chat non è ancora quello ufficiale in quanto deve essere ancora approvato dalla giunta e la sua uscita non è stata autorizzata. Inoltre il calendario non può avere valenza annuale, perché il definitivo sarà redato dalla ditta che vincerà la gara e che coprirà i restanti mesi dell’anno, dopo aver pattuito con il Comune la calendarizzazione. «È nostra intenzione – aggiunge il sindaco – fare incontri rionali per meglio spiegare direttamente a voi e rispondere così anche alle vostre domande in maniera diretta, in cosa costituirà l’appalto futuro e quali potranno essere i vantaggi. Pertanto invito tutti ai confronti diretti che avverranno nei primi mesi dell’anno, dove potremo sicuramente rispondere in maniera più efficace in contradittorio, di quanto non si possa fare sui social.  Ovviamente, in questi quattro mesi i passaggi si possono aumentare fino a essere riportati alla cadenza precedente, ma è giusto si sappia che ciò annullerà i risparmi e graverà sulle tariffe».

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

Newsletter

LAVORA CON NOI!

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

GUSPINI         Via Gramsci n°2
TERRALBA     Viale Sardegna n°26
CAGLIARI       Via Corelli n°12
CAGLIARI       Via Tuveri n°29
VILLACIDRO  Via Parrocchia n°279

Vendesi a Torre dei Corsari in via delle Dune Appartamento arredato

RADIO STUDIO 2000

Laser Informatica di Sergio Virdis

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy