Attualità Villacidro

Grande successo per Monumenti aperti e per la 47esima Sagra delle ciliegie

Condividici...

di Gian Luigi Pittau

Chiese, musei, la casa dello scrittore Giuseppe Dessì ma anche la riscoperta del patrimonio fatto di bellezze naturali e della ricchissima enogastronomia locale. Così sabato 1 giugno e domenica 2 giugno, Villacidro ha mostrato a tutti i suoi gioielli, partecipando ancora una volta alla manifestazione “Monumenti aperti” coordinata  dall’associazione Imago Mundi. A fare da guida un esercito di quasi mille volontari tra studenti delle scuole del paese, le tante associazioni locali e cittadini profondi conoscitori della storia del paese. In più la manifestazione della sagra delle ciliegie ha portato i turisti alla scoperta del gustoso e succoso frutto rosso nelle suggestive campagne di Villascema e nel cuore del paese.  A ciò si è aggiunta la tradizionale festa di Sant’Isidoro tanta cara agli agricoltori.

Museo Magmma

I visitatori hanno potuto ammirare 16 monumenti  del patrimonio artistico, civile e religioso come il Cimitero monumentale progettato dall’architetto Gaetano Cima e la Tomba di Giuseppe Dessì, la Mostra dell’Associazione musicale “Santa Cecilia” al Caffè Letterario alla Casa Cogotti  e poi la Mostra Villacidro i segreti del telaio  e l’Antico Mulino Cadoni. Poi la Casa Pasolini ex-Caserma dei Carabinieri; la Collezione etnografica privata “Casa Pittau”, la Casa Dessì – Fondazione Giuseppe Dessì, il Farmamuseo “Sa potecarìa”, il Rifugio antiaereo, il Magmma al Palazzo vescovile Museo delle Arti Grafiche del Mediterraneo “Marchionni”, la Parrocchiale di Santa Barbara, la Chiesa della Madonna del Carmine, l’Oratorio delle Anime Purganti, l’Oratorio della Madonna del Rosario e Museo delle Arti sacre e il Palazzo Vescovile.
Per la sindaca Marta Cabriolu e l’assessore alla cultura Giovanni Spano si è presentata con una veste totalmente nuova: la concomitanza con la quarantasettesima sagra delle ciliegie e con la sagra di Sant’Isidoro: «Ha regalato ai visitatori un’esperienza che ha esaltato le peculiarità del nostro territorio. Abbiamo acceso i riflettori sui monumenti presenti all’interno del paese, mettendone a riposo qualcuno, aprendone dei nuovi e riservando le classiche mete campestri per altre manifestazioni. La grande novità di questa edizione è stata  il cimitero monumentale di Gaetano Cima, con la tomba di Giuseppe Dessì e diversi, pregevoli, monumenti funerari. Dopo il grande successo del 2018, sono stati riproposti sia il rifugio antiaereo, che la Casa Pasolini, ex-Caserma dei Carabinieri a cavallo, uno degli edifici più significativi della Villacidro del Novecento. Altra novità è stata la mostra documentale dedicata al sapere tradizionale legato alla tessitura a Villacidro, ospitata al Mulino Cadoni».
Domenica sera i visitatori, senza spostarsi dai monumenti che stanno visitando, hanno potuto  ammirare l’imponente processione in onore di Sant’Isidoro, che sfilerà per le vie del paese. «Villacidro – aggiunge Marta Cabriolu – è città di luce in cui storia, cultura, arte, natura, sapori, colori e profumi si fondono per offrire al visitatore un’esperienza unica e indimenticabile. Villacidro è città di acque fresche e cristalline, di prodotti genuini regalati da una terra gelosa e generosa, curata da braccia forti e instancabili. Villacidro è madre e padre di donne e uomini operosi, di cultura, di scienza, d’arte, di sport, di fede e di spettacolo».

Condividici...

Notizie sull'autore

lagazzetta

Aggiungi Commento

Clicca qui per inserire un commento

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

CHRIS CAR RENT

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy