Attualità

Guspini, festa di Santa Maria: causa covid-19, ulteriore modifica al programma dei festeggiamenti

Condividici...

di Maurizio Onidi
___________________

Da sempre per i guspinesi “Santa Maria” rappresenta ”Sa festa Manna” che riesce a coniugare il sacro e il profano fino a quando un virus non interrompe questa bellissima e lunghissima tradizione che per tantissimi anni ha rappresentato il momento più importante per tutta la comunità dell’ex centro minerario.
In passato, per l’occasione rientravano i tantissimi emigrati con le famiglie, si rinnovavano i contratti agrari e la cittadina in quei giorni all’improvviso cambiava aspetto. Indossava l’abito buono della festa.
Quella di quest’anno, causa pandemia sarà un’edizione particolare come ci racconta Sergio Floris, presidente del comitato dei festeggiamenti “Santa Maria Assunta”. «Quando venni eletto presidente a febbraio di quest’anno, mi sono sentito investito di una grossa responsabilità e il primo pensiero è andato a mio padre che per tanti anni ha fatto parte del comitato, ricoprendo anche la carica di vice presidente ma non quella di presidente perché bisognava essere all’altezza, mi ripeteva spesso. Chissà se sarò in grado di adempiere a questo compito continuavo a chiedermi nonostante le mie precedenti esperienze in campo politico e sociale. Le emozioni purtroppo non erano finite, da lì a qualche giorno arriva questo maledetto virus e il lockdown. Giorni sulle montagne russe. Un’esperienza indimenticabile ma per “Santa Maria” si affronta qualunque ostacolo a maggior ragione per un credente come me”.

Sergio Floris

Come procedono i preparativi per la festa?
«Premetto che a mio avviso  bisogna ritrovare la religiosità della festa e le vecchie tradizioni a essa legate. Per quanto concerne il programma religioso, alla luce delle attuali disposizioni sul distanziamento sociale, confermo che la festa sarà articolata su tre giornate a partire dal 14 agosto con il trasferimento del simulacro dell’Assunta alla chiesa di Santa Maria alle 19 senza accompagnamento dei fedeli. Il giorno di ferragosto alle 9 inizierà la processione nel tradizionale percorso  con la statua della Santa a bordo di un mezzo senza corteo al seguito. Seguirà la messa solenne concelebrata dai parroci di Guspini,  nel sagrato parrocchiale,  al termine della quale il simulacro farà ritorno nella chiesa a Lei dedicata. Il 16 agosto, terzo e ultimo giorno alle 20 il simulacro dell’Assunta farà rientro nella chiesa parrocchiale di San Nicolò, senza corteo al seguito, percorrendo la via S. Maria, Via Roma, Via Gramsci per raggiungere la piazza XX settembre. Per quanto concerne i festeggiamenti civili, tenuto conto dell’ultima disposizione  prefettizia, visto che ne  il comune e tanto meno noi come comitato siamo in grado di garantire le misure di contingentamento delle presenze nei luoghi  e nelle aree adiacenti, i previsti spettacoli sono stati annullati.  Si svolgeranno pertanto gli eventi previsti per il 14, quali l’apertura, alle 17,30 della mostra collettiva (pittura e foto),  a cura dell’associazione Caleidoscopio, alla Casa Murgia di via Petrarca mentre alle 18,30 a Case a Corte di via Caprera, potrà essere visitata la mostra d’arte con Nicolino Sirigu e Tore Angioni (fototeca storica della Sardegna). Alle 21 inaugurazione “Infiorata a Maria”, nella omonima via, a cura dei gruppi Santa Maria e San Nicolò.  Il 15 agosto, alle 18, in via S. Maria 20, apertura della mostra pittorica di Graziella Salis. Il 22 agosto Trekking di Santa Maria “Ricordando Guido” con “su murzu” a “S’erb’e figu”.

Come vive la popolazione l’approssimarsi di questa edizione “de sa Festa Manna”?
Devo dire che i nostri concittadini, alla luce della situazione straordinaria che si sta vivendo, hanno la piena consapevolezza che quest’anno  sarà un’edizione del tutto diversa da come l’abbiamo sempre conosciuta e festeggiata. Pur in mancanza della tradizionale questua da parte del comitato, sono molti i privati e gli imprenditori che si presentano nella nostra sede per offrire il loro contributo  per la festa. A tale proposito desidero precisare che le offerte saranno destinate in via primaria alla chiesa di Santa Maria e all’allestimento della teca del simulacro. Un ringraziamento particolare va a tutti coloro che stanno collaborando e che mi supportano in questa “avventura”.  Aldilà di tutto la comunità guspinese ancora una volta saprà rinnovare l’atto di devozione alla “sua Santa Maria” a maggior ragione in questo particolare momento che abbiamo bisogno di conforto e di speranza in un futuro più sereno».

 

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy