Attualità

Guspini, gli operatori ecologici non sono incaricati a raccogliere i topi morti

Condividici...

Ha dovuto tenere per due giorni nel cortile del suo negozio un ratto morto.
Secondo i Vigili urbani dovevano essere gli operatori ecologici a ritirare la carcassa del topo, per l’impresa che gestisce la raccolta differenziata è invece il Comune a farsene carico.
Fatto sta che il ratto morto con il caldo è rimasto a imputridire.
«Quando ho chiamato la prima volta i vigili urbani», afferma Mauro Boi, che gestisce un negozio di casalinghi in via Diaz, «mi è stato imposto di non buttare il ratto nel sacchetto dell’umido. Mi hanno garantito che qualcuno sarebbe passato a prenderlo. Ma nessuno si è visto, l’impresa della raccolta diffrerenziata mi ha detto chiaro e tondo che non era suo compito. Allora di chi? Fatto sta che stamattina per la nauseante puzza di carogna ho dovuto portarlo in rifiuteria e igienizzare tutto il cortile. È possibile che in una società moderna succedano ancora queste cose?»
E questa non è la prima volta che succede, il suo negozio confina con una casa disabitata e abbondonata da anni, ormai ricettacolo di topi e di blatte.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

LAVORA CON NOI!

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

GUSPINI         Via Gramsci n°2
TERRALBA     Viale Sardegna n°26
CAGLIARI       Via Corelli n°12
CAGLIARI       Via Tuveri n°29
VILLACIDRO  Via Parrocchia n°279

Vendesi a Torre dei Corsari in via delle Dune Appartamento arredato

RADIO STUDIO 2000

Laser Informatica di Sergio Virdis

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy