cinema Cultura

Guspini, rassegna itinerante di Cinema del Reale

Condividici...

L’Unione dei Circoli Cinematografici dell’Arci, con il patrocinio della Regione Sardegna e della Società Umanitaria, avvia dal 15 marzo sino al 12 aprile l’undicesima edizione del cinema: “L’Italia che non si vede” che coinvolgerà i comuni di Carbonia, Guspini, Iglesias e Sant’Antioco.
La rassegna ha assegnato a Guspini tre proiezioni, con ingresso gratuito, che si terranno presso il Teatro Murgia, in via Pio Piras n.2.
Il 19 marzo alle 18 sarà proiettato il film: “L’acqua, l’insegna la sete – storia di classe”, regia di Valerio Jalongo.
Lopez, un professore in pensione, ritrova in un vecchio giornale di classe una struggente poesia di Emily Dickinson che in pochi versi rivela come la vita ci insegna il valore delle cose. Sull’onda di quella poesia e dei suoi ricordi, il prof. Lopez sente il bisogno di sapere cosa è rimasto degli anni passati insieme ai suoi alunni. Parte così alla ricerca dei ragazzi, oggi trentenni. A poco a poco emerge un ritratto intimo del destino di ognuno: navigando tra il passato e il presente, si disegna l’impronta del tempo passato insieme, e la storia di una classe fra tante, che a volte sembra inseguire versi di una poesia.
Il 26 marzo alle 18 “Fuori Campo”, Filmmaker per il Sociale di Arci Movie e Ucca.
Fuori Campo – Filmmaker per il sociale è la residenza artistica realizzata nella prima parte del 2021 tra Napoli e Bologna da Arci Movie e UCCA, con il sostegno del Ministero della Cultura e di Siae nell’ambito del programma Per chi crea. Sei filmmakers under 35, selezionati tramite bando pubblico, hanno partecipato a un percorso formativo e poi raccontato, attraverso la realizzazione di brevi documentari, sei realtà del Terzo Settore presenti nelle due città. La squadra di docenti e tutor di formazione è stata guidata da Daniele Gaglianone, che ha curato la parte formativa e supervisionato la produzione, con la partecipazione del regista Nazareno M. Nicoletti, del Direttore del Terra di Tutti Film Festival Jonathan Ferramola, e del team di SMK Videofactory. Delle opere esito di Fuori Campo, che offrono una fotografia dell’attualità con linguaggi e approcci differenti, presentiamo quest’anno 3 cortometraggi e 1 mediometraggio.
Il 2 aprile 18 “Naviganti”, regia di Daniele De Michele.
Artisti disperati, squattrinati, fragili e con un evidente senso di inutilità, che provavano a farcela… Quando nell’agosto del 2020 tutto riaprì, dopo mesi di confinamento in casa, gli artisti furono gli unici a non riprendere normalmente il loro lavoro. Nel tempo di un anno e mezzo. Dentro e fuori il lockdown, Donpasta racconta la sua quotidianità intrecciata a quella di una scenografa disoccupata. Un musicista senza spettacoli, un contadino poeta.
Erano dei sopravvissuti che avevano bisogno di un’idea per uscire dalle acque torbide e fu così che divennero i Naviganti.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy