Editoriale

Guspini, Santa Maria 2021

Foto Rinaldo Ruggeri
Condividici...

di Sandro Renato Garau
_____________________________________

Si è conclusa la festa dell’Assunta che si celebra a Guspini. Edizione ridotta a causa delle vicende sanitarie che hanno coinvolto il mondo. Solo eccezionalmente, in alcuni anni, durante le due grandi guerre, non si è celebrata la festa. Il dritto è la passione con la quale la gente di Guspini vive l’evento e la gioia che ne deriva nel dire: “anche quest’anno c’ero” e alla fine: “Attrus annus!”
È il ritorno di molti figli sparsi per il mondo che rincontrano i vecchi genitori e parenti. È dritto la recita dei is Coggius all’Assunta, il ritrovarsi, da due anni, all’esterno della chiesetta del XIII secolo a lei dedicata, per pregare, ogni sera per un mese intero, il rosario in lingua sarda. Poi la vestizione della Madonna Dormiente, fatta da mani sapienti che maneggiano veli, vestiti preziosi e oggetti la cui origine si perde nella notte dei tempi: i sandali in stoffa ricamati, quelli in argento intarsiati, la corona, gli ex voto preziosi e cari. Come la processione che, anche se in forma ridotta, ha attraversato le vie del centro. Anche questa attesa è vissuta con emozione.

Foto Rinaldo Ruggeri

È la festa dei guspinesi, a qualunque parte politica appartenessero o appartengano e questo è molto bello, anche chi ha sempre detto di non credere c’è. Una festa inclusiva! Il rovescio è il diritto al mugugno che i guspinesi hanno sempre rivendicato a torto o a ragione. Forse è per questo motivo che raramente un presidente, a meno che non ci fossero cause di forza maggiore, rimaneva in carica per più di un anno, cambiando anche buona parte del comitato della festa. Qualche anno non si è trovato neanche il presidente. Questo perché è una carica impegnativa e bisogna rendere conto a una comunità molto esigente. Gli anziani sostenevano che per migliorare la festa era necessario che le cose cambiassero, che alle manifestazioni tradizionali se ne affiancasse qualcuna nuova. Tutti i guspinesi, con qualsiasi grado di istruzione o censo, qualsiasi lavoro facciano, possono fare il presidente della festa. Chi è scelto deve solo circondarsi di uomini e donne di buona volontà, costruire e condividere il progetto con loro. Battezzati, certo, cristiani anche!
La comunità religiosa da molti anni si coordina e collabora con le istituzioni. Il rapporto con il sindaco, la giunta, gli apparati comunali in primis, e con le forze dell’ordine sono sempre stati fondamentali. È bello che le etichette o le appartenenze politiche vengano messe da parte. Onorano la Santa, partecipando ai momenti più importanti, le processioni, le messe solenni, garantendo l’ordine pubblico durante le manifestazioni. Patrimonio prezioso della festa è anche la condivisione con le associazioni che operano nella comunità.
Le immancabili polemiche sul rientro della Santa nella sua sede dopo tre giorni invece che otto, i tre soli giorni di festeggiamenti, gli spettacoli che solitamente si svolgevano nella piazza della parrocchiale spostati ai giardinetti o altre piazze, la mancanza delle bancarelle, sa mesa de is Turronis tanto cara ai guspinesi, ha alimentato il mugugno.  Che il covid possa esserne la causa è verosimile, i casi di contagio sono aumentati ogni giorno e anche i ricoveri. A chi guiderà la caravella Santa Maria per i mari che condurranno al prossimo approdo: buon vento!

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

Notizie sull'autore

lagazzetta

Aggiungi Commento

Clicca qui per inserire un commento

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy