Sport

I giovani karateti di Villacidro con il loro ricco medagliere

Condividici...

di Domenico Cosseddu

_______________________

La stagione 2018-2019 non sarà scordata facilmente. Gli atleti di karate della “Polisportiva Dilettantistica Monte Linas” di Villacidro, nonostante la loro giovane e giovanissima età, hanno conquistato coppe e medaglie negli incontri ufficiali che si sono svolti in Sardegna, inclusi i campionati regionali che si sono tenuti a Quartucciu il 7 aprile scorso.
Molto lusinghieri, inoltre, i risultati ottenuti da tre atleti villacidresi ai campionati nazionali di Rimini del 25-26 aprile scorso: Lorenzo Contu, cintura bianca, categoria 9-12 anni, medaglie d’argento nel katà e nel kumitè (combattimento); Michela Pala, cintura blu, medaglia d’oro nel Kumitè e di bronzo nel katà;  e, infine, Tomaso Contu, l’atleta più anziano, 50 anni, ma che non dimostra (sembra un ragazzino), neo acquisto proveniente da Livorno, cintura marrone, che, in finale, nel combattimento, ha conquistato un’insperata quanto inaspettata e sudatissima medaglia d’oro, battendo ai punti un maestro veneto, cintura nera, 2° Dan.
Ma il medagliere si è notevolmente arricchito ai campionati regionali di Quartucciu, con le giovani cinture bianche Leila e Luca Deidda, Lorenzo Contu, Nicolò Aresti, Clarissa e Nicolò Cogotti, che sono saliti sul podio, conquistando, nelle loro rispettive categorie, medaglie d’oro, d’argento e di bronzo.
Anche le cinture gialle, non hanno sfigurato.
Anzi. Andrea Scanu ed Ettore Loche sono saliti sul podio con le loro medaglie.
Tra le cinture arancioni, si segnalano il leoncino Francesco Porta, il guerriero Davide Piras e Briseide Loche, piccoletta, ma combattiva, con le sue numerose medaglie d’oro, giovanissima promessa del karate regionale e nazionale.
Altre medaglie sono state conquistate dalla cintura blu Michela Pala e dalla cintura marrone Nicola Scanu. E poi c’è Tedd, cintura nera di karate, l’orso portafortuna che i giovani atleti portano sempre con loro durante ogni gara.
Risultati incredibili per la piccola società campidanese, ma con una lunga storia alle spalle, che ha impressionato le più blasonate squadre del Sassarese e del Cagliaritano.
Il maestro Salvatore Atzori, cintura nera, 5° Dan, senza ombra di dubbio, con la sua pluriennale esperienza, e con una particolare predilezione e vocazione per gli atleti giovanissimi, fa la differenza.
L’auspicio è che la società possa crescere ancora e che nella prossima imminente stagione 2019-2020, qualche atleta, visti gli straordinari risultati del 2018-2019, possa partecipare ai campionati europei. Ai giovani karateti “cidresi” un grande in bocca al lupo e a atrus annus.

 

Condividici...

Notizie sull'autore

lagazzetta

Aggiungi Commento

Clicca qui per inserire un commento

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

claudio canalis

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy