Cultura Spettacoli

I Kororā, la nascita dei pinguini canterini

Condividici...

di Eleonora Serpi
___________________

Il 23 febbraio del 2019 nascono i Kororā, sezione giovanile della Corale Amatoriale Serramannese Kairós, che accoglie appunto giovani di età compresa tra i 14 e i 35 anni. Il gruppo dei Kororā si è costituito per caso, per via della tendenza che i coristi più giovani avevano nell’attardarsi in sala dopo le prove, per cantare brani impossibili e giocare con gli arrangiamenti. Così il direttore Emanuele Piras, colpevole di essere uno di quei giovani, crea un gruppo WhatsApp dando vita ai Kororā. Un nome insolito, Kororā, simile a Kairós ma dal significato e dalla derivazione totalmente diversa. Se Kairós è una parola presa in prestito alla lingua greca, Kororā è invece un termine gentilmente trafugato alla lingua Maori, che indica una particolare specie di pinguino, molto piccolo e di colore blu.

La scelta di questo nome così particolare deriva dal fatto che, come i pinguini da cui prendono il nome, i Kororā sono ancora “piccoli” e inesperti nel loro percorso corale e per questo anche un po’ goffi. Nonostante l’inesperienza si sono dimostrati un gruppo affiatato e ben amalgamato che ha saputo affrontare diverse esibizioni in solitaria. Tra questi ricordiamo gli “Aperitivi musicali”, ospitati al caffè culturale Domenica Fiaba, il concerto di Natale al castello di Villasor e il memorial virtuale dedicato a Fabio Melis, organizzato dai suoi amici che ogni anno dal 2015 lo ricordano a Guasila.

Durante il lungo trascorrere della quarantena i Kororā non si sono persi d’animo. Ogni domenica sera si riunivano in videochat con i microfoni silenziati e, da bravi coristi, riproducevano gli esercizi vocali proposti dal direttore che non ha mai perso la speranza e ha continuato a lavorare sulle voci dei suoi coristi.

I Kororā sono ragazzi che amano giocare, saltando da uno stile all’altro, passando da brani classici, anche di musica sacra, al vocal-pop, che costituisce gran parte del loro repertorio. Da settembre 2020 l’ensemble consta di diciassette meravigliose voci, lamentando però una tremenda penuria di tenori. “Desideriamo avvicinare i nostri coetanei al mondo del canto corale, principalmente perché insieme ci divertiamo molto e vorremmo condividere questa gioia, del canto e dello stare insieme, con più persone possibili. Spesso i ragazzi pensano che questo sia un mondo noioso, non è così. La musica, il canto, l’unione, sono tutti elementi estremamente malleabili, ed è proprio questa loro caratteristica che rende divertente ed interessante il canto corale.” Così il direttore esprime con quanta dedizione i Kororā si dedichino al canto, ed alla ricerca di nuovi compagni con cui condividere l’amore per la musica. Perciò se avete tra i 14 ed i 35 anni e vi piace cantare, fate un salto a Serramanna, aspettano voi.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy