Cultura EDITORIA

“Il Cristo Straziato”, un libro sulle ultime parole di Gesù in croce

Condividici...

di Giovanni Contu

___________________

Si avvicina l’Avvento e ci si prepara, per grazia di Dio, alla celebrazione della Natività.

Il prezioso volumetto di Hauerwas, uscito nel periodo quaresimale di quest’anno e dedicato alle ultime parole di Gesù sul Calvario, dovrebbe adattarsi meglio al contesto di una via crucis ma, considerate le circostanze nelle quali ci troviamo in questo tempo, come esseri umani, le riflessioni dell’autore ispirate dallo sguardo sulla Passione di Cristo possono rivelare la loro attualità tutte le volte che la propria fede si misura nella prova.

Le parole di Nostro Signore dal legno della croce ci mostrano il volto della misericordia che Egli manifesta con atteggiamento di perdono per i carnefici, di grazia per chi condivide la sofferenza e di coraggio per quanti seguiranno il suo esempio.

Hauerwas, rinomato teologo protestante, cresciuto nell’ambiente culturale religioso statunitense fra tradizione puritana e pragmatismo sociale, nella sua attività di intellettuale al servizio della chiesa difende la professione di fede identitaria e interiore, ma non privata, in una prospettiva universale ma non esteriore, volgendosi su un’inclinazione che, come lui stesso riconosce, lo avvicina alla sensibilità cattolica in particolar modo dopo il Concilio Vaticano II.

All’interno di queste pagine suddivise in sette capitoli – pubblicate per la prima volta nel 2004 e adesso disponibili nella traduzione italiana di Chiara Benedetti per la Queriniana – ci ritroviamo in ascolto delle parole di Gesù, che ci riportano sul mistero trinitario e sul compimento della sua opera di salvezza. Provato nell’estrema sofferenza, trafitto dai chiodi e dalla corona di spine, si rivolge agli uomini con la carità di fronte alla quale non possiamo rimanere indifferenti. La sua voce risuona ancora nelle coscienze impegnate nelle sfide quotidiane, piccole e grandi, che sollecitano la nostra identità, il nostro far parte di una dimensione comunitaria vissuta nell’attenzione verso prossimo.

Un libro asciutto, scritto con un linguaggio attento al particolare e, profondo, essenziale, chiaro, che rileva diverse citazioni autorevolissime e che pone forti interrogativi – non solo in ambito protestante ma anche per quanti si professano cattolici – attraverso un messaggio che ci distoglie dalla tentazione di adagiarci in una religione improntata sullo spirito del tempo e di concepire la fede come consolazione affettiva facilmente accessibile costruita su certezze di comodo.

 

Stanley Hauerwas, Il Cristo Straziato. Le ultime parole di Cristo in croce. Traduzione di Chiara Benedetti, pp. 96, ed. Queriniana, collana Meditazioni, 2020

 

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy