Cultura Villamar

“Il retablo della Madonna del latte di Villamar”: presentazione del nuovo libro di Antonio Sanna e Albertina Piras

Antonio Sanna e Albertina Piras
Condividici...

di Simone Muscas

Il prossimo sabato 25 maggio, nella chiesa parrocchiale alle 18,30, si terrà la presentazione dell’ultimo libro di Antonio Sanna e Albertina Piras dal titolo “Il retablo della madonna del latte” che tratta la storia del famoso dipinto di Pietro Cavaro, effige dell’altare della chiesa di San Giovanni Battista per il quale, durante il 2018, si sono tenute le celebrazioni per il cinquecentesimo anniversario dalla sua realizzazione. Per i due autori villamaresi, molto attivi negli ultimi decenni nella ricostruzione della storia e delle tradizioni locali della comunità e del territorio, si tratta dell’ultima fatica letteraria dopo un lungo e impegnativo percorso di ricerca e studio sulle vicende storiche che hanno ruotato attorno al famoso retablo di Petro Cavaro a partire dal 1518 sino ai giorni nostri. La presentazione del libro sarà occasione per ripercorrere le vicissitudini dell’opera che, messa a punto sotto commissione di un allora feudatario locale, Salvatore Aymerich, una volta portato a compimento dal pittore cagliaritano ebbe una vita travagliata. Effigie della chiesa parrocchiale sino agli inizi del 1700, venne infatti collocato nella parete retrostante al nuovo altare in marmo. Nascosto, ma salvato dall’abbandono che invece fecero altri dipinti affini del territorio, rimase lì sino alla metà degli anni ’80 del secolo scorso quando, per intervento della Sovrintendenza, venne prima restaurato e poi, nei primi mesi del 1990, ricollocato nella sua posizione originaria dove si trova tuttora.
L’iniziativa potrebbe rappresentare, presumibilmente, anche un’occasione per discutere su eventuali idee per rendere il retablo, oltre che opera di grande valore artistico, anche importante “veicolo” per lo sviluppo in chiave turistica del paese. Non vengono infatti dimenticate, a tal proposito, alcune recenti dichiarazioni rilasciate da uno degli autori del libro, Antonio Sanna, e dal sindaco Fernando Cuccu. Lo scrittore, non oltre un anno fa, sottolineava come fosse necessario spingere sull’acceleratore per valorizzare il dipinto villamarese: «Per il retablo di Ardara – sottolineava in quel frangente Sanna – si contano ogni anno quasi venti mila visitatori: un esempio, questo, che ci fa capire come si potrebbero raggiungere buoni numeri anche con l’opera di Villamar con una migliore pianificazione turistica». A tal proposito, durante le celebrazioni per il cinquecentesimo anniversario del retablo, il sindaco sottolineo come da parte dell’amministrazione vi fosse la volontà, in accordo alla linea di pensiero di Sanna, di far qualcosa dopo che per tanti anni si era fatto poco per la valorizzazione dell’opera in chiave turistica: «Stiamo valutando – disse Cuccu in quell’occasione – la possibilità di programmare una sorta di circuito artistico con gli altri paesi del territorio che hanno, fra i loro beni artistici, dipinti di prestigio». «Perché la cosa si realizzi però – chiuse il sindaco – molto dipenderà dalle sinergie che tutti i paesi del territorio sapranno mettere in campo».
Durante il convegno, oltre ai due autori, presenzieranno all’incontro: l’amministrazione comunale, il parroco locale Ennio Matta, l’attuale parroco della chiesa di Monserrato ed ex sacerdote a Villamar, Sergio Manunza, l’assessore regionale all’ambiente Gianni Lampis. I relatori, coordinati da Domenico Sanna, saranno invece: Pierpaolo Vargiu, gli storici Michele Aymerich e Alessandro Melis, l’esperto di storia dell’arte Roberto Ibba e il direttore della casa editrice P.T.M. Claudio Pia.

Condividici...

Notizie sull'autore

lagazzetta

Aggiungi Commento

Clicca qui per inserire un commento

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

CHRIS CAR RENT

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy