Attualità Sardara

Incontro tra la minoranza e i cittadini

Condividici...

In vista delle elezioni comunali del prossimo anno, al centro d’aggregazione sociale di Sardara, il gruppo consiliare di opposizione ha incontrato i cittadini per un dibattito incentrato sull’analisi del lavoro di quattro anni dell’attuale amministrazione comunale e sul futuro del paese. Il capogruppo Giorgio Zucca ha esordito: <Abbiamo bisogno di confrontarci, anche per capire come si possa, pur nelle differenze, costruire un fronte con proposte utili alla crescita della comunità>. Dopo una presentazione sintetica di azioni e progetti portati avanti dall’ex giunta Zucca, i consiglieri hanno illustrato alcune delle numerose interrogazioni e mozioni presentate in Consiglio, tra le quali due proposte a carattere nazionale, il Baratto amministrativo e il diritto alla malattia per i lavoratori autonomi, approvate all’unanimità nell’ultima seduta consiliare. In un’atmosfera familiare, hanno poi preso voce i presenti, sollevando critiche e proponendo idee. <Il paese è completamente abbandonato, soprattutto nell’area dell’Ecocentro, del Castello di Monreale e delle Terme. Nel boschetto degli eucalipti vicino al bar comunale non viene falciata l’erba. Ed è compito di chi gestisce il locale, che invece rimane chiuso per mesi. È facile gestire una struttura pubblica in questo modo, con un affitto di duemila euro annui>. In merito alle ditte private da pagare per le opere edili svolte nella struttura termale comunale, due cittadini hanno chiesto: <Quanto tempo è intercorso da quando le ditte chiedevano di essere pagate e le elezioni amministrative? In che periodo siete venuti a conoscenza che il gestore le avesse incaricate ad effettuare i lavori, senza comunicarlo al Comune?>. L’ex assessore al Bilancio, Roberto Caddeo, ha spiegato che a gennaio, febbraio 2011 sono venuti a conoscenza del fatto e ad un mese dalle elezioni, il funzionario tecnico stava provvedendo a risolvere il contenzioso. <Ad oggi – ha aggiunto l’ex sindaco Zucca – le ditte non sono state ancora saldate e hanno chiesto un incontro anche con noi, ma la maggioranza non ci ha invitati>. Si è discusso dei progetti presentati nello scorso programma elettorale, come quello di sfruttare il parco giochi con attrattive come la piscina e la realizzazione di un parco eolico che secondo la minoranza avrebbe fatto incamerare circa 500mila euro annui attraverso la realizzazione di opere pubbliche. Ed è stata illustrata anche la proposta di attivare un servizio bus navetta che colleghi il centro urbano all’area termale, attraverso un’imposta di soggiorno di cinquanta centesimi a notte. Roberto Caddeo, ideatore della mozione, ha commentato: <Non credo che gli utenti delle Terme cambino idea se dovessero pagare, ad esempio, 2,50 euro in più per soggiornare cinque notti. E oltretutto si garantirebbe un servizio utile alla comunità, senza prelevare come sempre dalle tasche dei sardaresi>. Ma sono state le donne a proporre idee più semplici ed economiche, tra cui quella di organizzare incontri culturali e di dialogo più frequenti anche con chi amministra il Comune e non solo in vista delle elezioni. <Vorremmo un’amministrazione più vicina a noi – ha detto Maria Vittoria Onnis – La politica è troppo distante dai nostri problemi e a volte contribuisce a crearne. Questo albergo ad esempio avrebbe dovuto portarci aspetti positivi. E invece si è rivelato solo un problema>.
Marisa Putzolu

assemblea opposizione 5

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy