Attualità

Ingurtosu, a Pozzo Gal appuntamento con il cinema con il film-documentario su Lord Brassey di Walter Fosci

Ingurtosu, Pozzo Gal
Condividici...

di Gianni Vacca
____________________

Arbus non solo mare …
A due anni circa dalla sua “prima”,  il Ceas di Ingurtosu ripropone sabato 11 settembre a partire dalle ore 18.00 presso il cantiere di Pozzo Gal a Ingurtosu il fortunato film documentario realizzato da Walter Fosci “In memoria di Lord Thomas Allnutt II° Conte di Brassey”, piccolo viaggio nella storia delle miniere dell’arburese realizzato in memoria di Lord Brassey proprietario delle miniere di Ingurtosu dal 1899 al 1919 anno della sua morte.
La direzione artistica del film-documentario è di Walter Fosci che si è avvalso della collaborazione per la stesura del testo e del copione di Carla Lampis mentre  le riprese e il montaggio sono del videomaker Fabrizio Vinci.
Cinquantadue minuti di bellissime immagini, correlata dal racconto che l’autore fa in prima persona dei grandi momenti che caratterizzarono la figura di Lord Brassey nell’area mineraria di Ingurtosu. Dal racconto di Walter Fosci emerge la grandezza del grande e illuminato industriale inglese per un ventennio presidente della società Pertusola e delle miniere di  Gennamari-Ingurtosu che sotto la sua guida raggiunsero un forte sviluppo e un’organizzazione all’avanguardia. Ma Lord Brassey come evidenzia più volte il documentarista, fu anche un imprenditore estremamente buono e carico di umanità. Le condizioni di vita di chi allora abitava quei villaggi migliorarono notevolmente. A Ingurtosu realizzò la chiesa di Santa Barbara, le scuole elementari, l’ospedale, diverse opere infrastrutturali, nel 1900 la laveria che prende il suo nome e la magnifica villa Idina. La sua automobile fu tra le prime in Sardegna una novità che le persone che la videro per la prima volta chiamarono “sa carrossa chenza des cuaddusu”.
ArbusTurismo, Ingurtosu, Sardegna, Italy.#miniere #storia #turismoesperienziale#
Per informazioni Ceas Ingurtosu: 
http://www.ceasingurtosu.it/ telefono 3396939435.
Ingresso libero.

Chi era Lord Brassey
Thomas Allnutt Brassey nasce il sette marzo 1863 da una famiglia di facoltosi imprenditori londinesi. Laureatosi a Oxford Lord Brassey entrò ufficialmente nella storia mineraria sarda con l’acquisto nel 1899 delle miniere di Gennemari e Ingurtosu. Per più di vent’anni fu presidente della società Pertusola e della Gennamari-Ingurtosu che sotto la sua guida raggiunsero un forte sviluppo ed una organizzazione all’avanguardia. Un imprenditore buono. Si dice che a volte quando visitava una sua miniera  amasse pranzare con tutti i suoi operai. La sua automobile fu tra le prime in Sardegna, una novità che le persone che la videro per la prima volta chiamarono “sa carrossa chenza des cuaddusu”. Fu sempre disponibile al sostegno di opere pubbliche volte al benessere degli operai. A Ingurtosu fece realizzare l’ospedale che ancora oggi può essere ammirato, anche se attualmente con destinazione d’uso diversa, fece realizzate la chiesa di Santa Barbara, le scuole elementari, la laveria inaugurata nel 1900 che ancora oggi porta il suo nome  e una serie di edifici e infrastrutture minerarie che portarono le miniere del gruppo Gennemari-Ingurtosu in una posizione di primo piano a livello nazionale e internazionale. Sposato con Lady Idina Mary Nevill, morì il 12 novembre del 1919 a soli 56 anni  travolto da un’autovettura a Westminster, Londra.

 

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy