SPAZIO AUTOGESTITO DA CONFCOMMERCIO

Intervista a Stefania Erdas candidata sindaco della lista “Rinascita Pabillonis”

Condividici...

a cura di Confcommercio Campidano Green

_____________________________________________

Confcommercio Campidano green fa parte e rappresenta l’associazione di categoria CONFCOMMERCIO  si ritiene che l’economia green oltre ad essere una strada è occasione di sviluppo opportunità per il nostro territorio.

Tra le nostre attuali attività quella di  suggerire e ragionare su soluzioni da formulare alla parte amministrativa, che siano a vantaggio della nostra categoria  dell’intera collettività e dell’ambiente. Il presidente è Alessandro Piu.

ECCO LE NOSTRE DUE DOMANDE A STEFANIA ERDAS, CANDIDATA SINDACO DELLA LISTA “RINASCITA PABILLONIS”

 Indicare delle azione positive già presenti nel suo Comune a favore di commercio, attività produttive, turismo

-Riduzione tari per utenze non domestiche (aziendali). Per usufruirne l’interessato deve garantire la cura di uno spazio pubblico.

-Mensa scolastica a km 0.

Indicare delle azioni concrete non presenti attualmente ma fattibili che ritiene si possano realizzare da subito internamente al Comune con i suoi poteri di Sindaco in merito a:

a) Piccolo Commercio, piccoli produttori di prodotti e servizi Partite

-favorire la nascita del centro commerciale  naturale

-rivedere  le imposte comunali

– promuovere la creazione d’impresa e di cooperative

-creare un’esposizione permante dei prodotti di artigianato

b) Attività Artigianali e industriali Commerciali presenti nei distretti extraurbani

-valorizzare la zona P.I.P rendendola più funzionale: illuminazione pubblica, incremento segnaletica, intitolazione strade con toponomastica femminile contestualmente alla numerazione, servizio di videosorveglianza, miglioramento delle linee telefoniche e pulizia periodica dell’area

-riprendere a organizzare in sinergia con le fabbriche pirotecniche locali la grandiosa manifestazione regionale “Fantasia di luci”

-promuovere l’artigianato in tutte le sue forme, dalla lavorazione del ferro, del legno, alle realizzazioni in fibre naturali, etc…

 

c) Attività agricola e agroalimentari

-studio di fattibilità per un’agricoltura biologica, prodotti di nicchia e alternativi

-studiare il modo per valorizzare i prodotti e le colture immettendoli nel mercato locale

tramite il progetto in fase di studio “Fatu in domu”, un circolo virtuoso tutto pabillonese

-ripristinare le strade campestri, soprattutto quelle che conducono alle aziende.

 

Stefania Erdas

d) turismo

-creare i presupposti per la nascita di un albergo diffuso, utile a soddisfare le esigenze dei     turisti che optano per un turismo sostenibile

-valorizzare tutti i nostri siti storici, soprattutto i nuraghi

-recuperare i nostri reperti archeologici (ad oggi esposti in altre sedi) e renderli fruibili alla popolazione e ai turisti

-organizzare giornate cicloturistiche

-creare  rete con i comuni limotrofi per accogliere i turisti

– tener viva la memoria con la nascita del “Museo della terra cruda” e  il “Museo Didattico della Ceramica”, dove gli antichi manufatti faranno da sfondo alle lezioni dei nostri ceramisti ai ragazzi, ai turisti ecc…

 

Come Confcommercio Campidano Green Le chiediamo se le seguenti azioni a costo di denaro zero potranno trovare realizzazione nel suo programma.

1)    Costituzione di un Comitato alle attività produttive (non commissione) in cui oltre ai rappresentanti dell’all’assessorato di riferimento possa avere almeno 3 rappresentanti delle imprese (piccolo commercio, industria-artiginato, agricoltura). Il comitato aiuta ad ascoltare in tempo reale le esigenze delle imprese, aiuta quindi ad orientare le scelte, aiuta anche a captare risorse bandi progetti e i diversi strumenti di utilità, che talvolta sfuggono e se non recepiti, privano aziende e territorio di opportunità

-SI

2)    Denominazione e geolocalizzazione degli spazi anonimi dei siti commerciali e produttivi come i distretti industriali artigianali. Spesso nelle zone extraurbane dove operano le imprese sono infatti assenti le denominazioni e di conseguenze le corrette geolocalizzazione (che sono di competenza dell’Ente Pubblico ). Questa assenza informativa penalizza le imprese sotto molti aspetti ed inoltre determina anche una esclusione sociale-geografica. Si consiglia inoltre, considerato che in Italia la toponomastica femminile è al 3%, la scelta di denominazioni femminili, soddisfando così il goal 5 equality gender dell’agenda ONU 20-30 tra i 17 goals di sostenibilità;

-SI

3)   Indicare un’azione a costo di denaro zero a favore delle attività produttive del suo Comune

Proporremo  la “Festa della Pastorizia”, dove gli allevatori  incontreranno  la popolazione locale e del territorio, per far conoscere e tramandare gli antichi saperi e sapori delle campagne.

Per quanto riguarda, allestimenti e stoviglie sarà tutto biodegradabile.

 

 

 

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy