banner1_lagazzetta
ffserci
striscione_banner
ALP
previous arrow
next arrow
L'intervista

Intervista al sindaco di Gesturi Marisa Molia

Condividici...

intervista di Marisa Putzolu

Gesturi si tinge di rosa. Dopo dieci anni il paese della Marmilla, abitato da circa mille elettori, ha un nuovo sindaco: Marisa Molia, 59 anni, sposata, madre di due figli, funzionaria di Argea Sardegna, unica prima cittadina eletta alle scorse comunali e, insieme al sindaco di Villacidro Teresa Pani sindachessa del Medio Campidano.
Com’è nata l’iadea di candidarsi?
Sin da bambina ho sempre sognato di migliorare le condizioni dei gesturesi. Provengo da una famiglia molto povera, ho fatto sacrifici, studiato e contemporaneamente lavorato. Non mi ha regalato niente nessuno, per intenderci. E mi sono sempre ispirata a Mercedes Marica, unico sindaco donna eletto a Gesturi (1952). Ero sua amica e la ricordiamo anche perché lei e il marito Giammaria Solinas avevano ricevuto la nomina di “rappresentanti di tutte le famiglie del mondo”, il più alto incarico che un laico può ricevere da un pontefice. Anche lei aveva a cuore il bene dei suoi concittadini. Quando mi hanno proposto di candidarmi alle scorse regionali, ho detto ironicamente a mio marito “Se non accetto, formo una lista civica per le comunali”. Ed eccoci qui.
Gesturi ora ha al femminile anche i consiglieri di maggioranza, cinque donne su nove. Come è formata la squadra?
Sono state assegnate le deleghe a cinque assessori, compresa me che gestisco il bilancio, la programmazione e i servizi sociali. Ma, di fatto, tutti i consiglieri di maggioranza sono da considerare assessori, perché sono affiancati tra loro per la gestione degli assessorati. Ad esempio, con me collaborano le consigliere Francesca Casu, Sara Medda e Giuseppina Marongiu. Poi in giunta abbiamo il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Elisabetta Porcu, l’assessore al turismo, viabilità e urbanistica Renato Casula affiancato alla consigliera Casu per progetti turistici, l’assessore all’agricoltura, sport e usi civici Fabrizio Medda affiancato dal consigliere Fabrizio Casu, e l’assessore all’edilizia scolastica e sportiva Luciano Pisu.
Consiglieri di minoranza?
L’ex sindaco Giuseppe Usai, Michele Montis, Ignazio Mura e Valeria Zedda.
Quali sono le prime azioni dell’amministrazione da lei presieduta?
Abbiamo deliberato una variante al progetto Gal di circa 900mila euro per realizzare aree parcheggi nel centro abitato, soprattutto in quella del Municipio, anziché in quella cimiteriale com’era previsto. Poi abbiamo deliberato per partecipare al bando regionale “Sa Perda Iddocca” e realizzare servizi igienici, cartellonistica e infrastrutture di accessibilità per portatori di handicap nell’area della Giara, per una spesa provvisoria di 200mila euro.
Cosa intende fare nei prossimi cinque anni?
Ora dovremmo deliberare sulla proposta del direttore dei lavori nel santuario San Nicola per poter realizzare “is cumbessias”, i ricoveri per i pellegrini. In programma c’è inoltre il ripristino del paesaggio ambientale degli ovili e delle cortes. E ci piacerebbe che gli allevatori locali facessero da guide turistiche alla Giara. Ma soprattutto abbiamo in mente di investire sul lavoro.
Come?
Le amministrazioni comunali, seppur non siano in grado di dare posti di lavoro, possono incentivare la crescita attraverso progetti mirati. Abbiamo in mente infatti di coinvolgere imprenditori come Cellino, Soru, Muscas, Scanu, Ruggeri-Ducato, Pilloni e tanti altri, per attivare tirocini di formazione-lavoro con finanziamenti locali, regionali, nazionali o comunitari. Con queste realtà imprenditoriali del territorio daremo 16fo- gesturi marisa molia IMG-20150810-WA0013la possibilità a tanti giovani di formarsi e imparare una nuova professione spendibile sul mercato. Un esempio concreto è quello che è riuscito a realizzare il gruppo Ducato di Guspini con la Green Economy: la lana di pecora, utilizzata anticamente dai nostri allevatori per proteggersi dalle intemperie, è stata fonte di ispirazione per creare un nuovo isolante per le abitazioni completamente biodegradabile. Anche noi abbiamo attività che utilizzano le canne per realizzare suppellettili per le case al mare, tende, copertura di gazebo, stuoie, ecc. E i gesturesi sono noti e ricercati in tutta l’isola come i migliori ad estrarre il sughero. Siamo in un periodo talmente difficile che solo rimboccandoci le maniche e unendo tutte le forze produttive, senza distinzioni e contrasti, può esserci davvero una crescita della comunità.
Gesturi è soggetto al patto di stabilità?
Sì, ma la nostra comunità ha fatto diventare la Giara un grande patrimonio ambientale, un’oasi unica al mondo, un volano turistico ed economico. Grazie a legnatico, pastorizia, sughero, funghi, ecc., e al patrimonio archeologico del nuraghe di Bruncu Madagui, la Giara rappresenta una parte importante della nostra economia, considerato che rende una media di 300mila euro annui. Inoltre il 60% dei complessivi 4.500 ettari della Giara è di proprietà di Gesturi ed è pubblica: messa a disposizione dei cittadini, anche disoccupati, che la sfruttano per lavorare. Ognuno di noi è cresciuto con la consapevolezza che, rispettando la Giara, si rispetti l’anima di ogni gesturese.
Qualche idea per la viabilità, i trasporti e i collegamenti nel territorio?
La parola d’ordine è consorziare. Far sì che le aziende private locali formino un consorzio di trasporti urbani che colleghino tutto il territorio, perché i paesi del Medio Campidano andrebbero visti come rioni di un’unica città e non come singoli comuni.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

ecco qualche nostra proposta….

IMG-20231027-WA0002
IMG-20231007-WA0003-1024x623
IMG-20231104-WA0035-1024x623
previous arrow
next arrow
 

CLICCA sotto PER LEGGERE

RADIO STUDIO 2000

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy