SPORT ATLETICA LEGGERA Villacidro

Ismaele Deidda medaglia di bronzo nei 2000 metri

Condividici...

Ismaele Deidda dell’Asd Olympia Villacidro, ha vinto la medaglia di bronzo nei 2000 metri cadetti ai campionati italiani CSI di atletica leggera che si svolgono a Cles in Trentino. Ismaele Deidda, allenato dal coach Giorgio Pinna, ha chiuso la sua prova in 6’22 a 3 secondi dal vincitore Leonardo Coser della Tilacum e a pochi centesimi da Simone Valduga dell’Asd Quercia, entrambi trentini. Grande emozione per la brillante prova del giovane atleta Villacidrese con cui ha abbassato anche il proprio record di ben 4 secondi.

Ai campionati italiani di Cles si sono sfidati  oltre 1.500 atleti, 850 maschi e 700 femmine, sono state  109 le società sportive in gara, in rappresentanza di 10 regioni italiane: Veneto, Lombardia e Trentino-Alto Adige/Südtirol le regioni con più atleti iscritti, rispettivamente 528, 422 e 309. A seguire la Toscana con 144 atleti, l’Emilia Romagna con 51, la Liguria con 47. Presenti anche le delegazioni del Molise (17), della Sardegna (16), del Piemonte (13) e del Friuli Venezia Giulia (6). La rappresentativa dell’Olympia Villacidro, unica squadra sarda presente alla manifestazione, è stata guidata dagli istruttori Dimitri Pibiri e Ludovica Marini, quest’ultima in veste anche di atleta  L’atletica italiana guarda a Cles (TN), Unica società sarda partecipante è l’ASD Olympia Villacidro con 2 master donne, 2 cadetti, 9 tra ragazzi e ragazze e 3 esordienti A che hanno partecipato  a 39 gare individuali e a 2 staffette.

Contentissimo il presidente Angelo Salis: «Il podio di Ismaele Deidda è il frutto del lavoro di tutta la società per costruire un bel settore giovanile: un sogno costruito giorno dopo giorno fortemente voluto da tutto il direttivo dell’Olympia che ha sempre creduto in un progetto che mettesse al centro i giovani atleti. Per noi è importante insegnare la cultura dello sport e del gioco, il rispetto di regole ed avversari, il sacrificio e la costanza dell’impegno, la capacità di cadere e fallire per poi rialzarsi e ripartire. Per i ragazzi questa è un’esperienza straordinaria perchè imparano a stare e vivere insieme. Le vittorie e le medaglie sono importanti ma non sono l’obiettivo principale».

Renato Sechi

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy