SPAZIO AUTOGESTITO DA FRATELLI D'ITALIA

“La dote principale che dovrebbe avere un buon sindaco è la capacità di saper ascoltare la popolazione”

Condividici...

Chi è Daiana Cara e perché sarebbe un buon Sindaco per Sanluri?

Sono mamma e moglie, ho 39 anni, vivo e lavoro a Sanluri come impiegata amministrativa in una importante realtà economica di Sanluri. Sono una persona creativa e da qualche anno ho anche aperto una partita iva che mi consente di realizzare piccoli sogni per mamme e bambini!
Ritengo di avere due doti molto importanti: la capacità d’ascolto e di “problem solving”, oltre ad aver sviluppato un approccio “multitasking” che mi permette di sostenere i miei tanti impegni ed interessi. Fin da ragazzina ho coltivato la passione per la politica impegnandomi nel mio paese natale; sono stata consigliere comunale di maggioranza nel 2007 poi di minoranza nella legislatura successiva. Nel 2010 sono stata eletta nel Consiglio Provinciale del Medio Campidano: esperienza fondamentale che mi ha permesso di avvicinarmi maggiormente al territorio e alle esigenze della popolazione.
La dote principale che dovrebbe avere un buon Sindaco è proprio la capacità di saper ascoltare la popolazione e le sue esigenze nonché una spiccata capacità di risoluzione dei problemi, pratica e veloce. Saper affrontare e risolvere le criticità è una capacità strettamente connessa alla preparazione, all’esperienza,  ma anche all’approccio creativo, cioè trovare idee e soluzioni alternative, innovative o inventare ciò che prima non esisteva. Un buon Sindaco deve saper gestire in Team e deve saper interagire con collaboratori e cittadini nelle fasi decisionali. Io ho la consapevolezza di possedere queste caratteristiche e vorrei dimostrare di essere adeguata al ruolo importante, per cui mi sono candidata e per cui mi onoro di essere stata scelta da Fratelli d’Italia.

Lista di partito contro lista civica. Perché i sanluresi dovrebbero scegliere una lista di partito e che peso ha il partito nella gestione di un Comune come quello di Sanluri?

La nostra è una proposta di natura sia politica che amministrativa che parte dalla considerazione che Sanluri, per la sua importanza economica, storica e geografica, è a pieno titolo candidata al ruolo di capoluogo dell’ istituenda provincia del Medio Campidano.
Da qui la decisione di Fratelli d’Italia, partito a cui ho aderito, di rendere onore alla città di Sanluri presentando una lista con una precisa e chiara connotazione politica, come usa nelle competizioni elettorali nei centri importanti.
Tale progetto, alternativo allo schema di lista civica proposta dal sindaco uscente, ha l’ambizione di costruire per Sanluri un modello di politica amministrativa omogeneo e coeso, libero dalle dinamiche legate ai meccanismi di costituzione dell’alternativa civica, talvolta freno per una agile ed efficiente azione programmatica ed esecutiva.
Ci proponiamo per amministrare con una giunta esecutiva costituita interamente dai Sanluresi candidati al mio fianco, riservandoci per particolari competenze, di affidare deleghe assessoriali anche a figure esterne alla lista ma sempre del luogo, ferma restando la piena consapevolezza nelle nostre già sufficienti risorse.
L’attività amministrativa sarà quindi sostenuta da una maggioranza che, per queste contingenze, sarebbe costituita in parte da persone non residenti nel nostro comune, ma appartenenti alla comunità politica di FdI, pronte a porsi con umiltà e rispetto al servizio della cittadinanza che li vorrà ospitare.
Saranno altresì poste le condizioni perchè, anche alla eventuale minoranza della lista civica, sia garantita la piena ed attiva possibilità di incidere sia nelle opzioni programmatiche che esecutive, ferma la condivisione delle scelte per il bene comune.
Siamo consapevoli che la nostra è una proposta molto ambiziosa ed anche molto forte, che susciterà critiche, perplessità se non diffidenza, ma veniamo da una tradizione politica che ha nel coraggio uno dei valori fondanti della sua comunità, che crede nella democrazia e nel senso del dovere, nell’umiltà e nello spirito di servizio.
Fratelli d’Italia s’impegna a garantire con i propri rappresentanti il sostegno per Sanluri e il supporto a tutti i livelli politici, istituzionali ed amministrativi, lasciando comunque piena autonomia nelle scelte amministrative locali.
La decisione di Fratelli d’Italia di presentarsi con una propria lista è stata presa quando si è avuta consapevolezza che altri partiti, movimenti o aggregazioni di natura civica, non sarebbero stati in grado di offrire un’alternativa democratica, Quindi ci siamo adeguati ai tempi ristretti, puntando sulla qualità delle candidature Sanluresi, integrate con persone del partito che si sono rese disponibili con entusiasmo.

Daiana Cara

Il nostro primo impegno sarà batterci per ottenere per Sanluri l’investitura a capoluogo della provincia del medio campidano, cosa non scontata, sapendo che anche altri comuni ne rivendicheranno la candidatura. E’ necessario attrezzarci subito alla competizione data l’imminenza della legge di riordino delle provincie.
I punti per noi fondamentali sono quelli relativi alle politiche per la famiglia ed il sociale, dati i tempi di estrema difficoltà, non vogliamo lasciare nessuno indietro.
L’attivazione delle consulte e del bilancio partecipato ci permetteranno di focalizzare le problematiche dei diversi comparti economici ed attivare interventi mirati e sostenibili.
Particolare rilievo diamo alla promozione di tutte le attività culturali e divulgative che riscoprano il senso e l’educazione civica e stimolino la partecipazione democratica e responsabile alla vita pubblica.

Ha creato disappunto il fatto che il programma da voi presentato in Comune fosse uguale a quello presentato durante scorse elezioni in un Comune ligure. Perché un programma apposito per Sanluri non è stato presentato per tempo? Quali sono i punti fondamentali del vostro programma elettorale per Sanluri?

La scelta, al momento del deposito della lista, di presentare un programma non dettagliato ma con dei punti basici, come è facile comprendere, è dettata da esigenze organizzative. Era un proforma da rifinirsi in corso d’opera, come peraltro abbiamo già fatto e divulgato online. La decisione di Fratelli d’Italia di presentarsi con una propria lista è stata presa quando si è avuta consapevolezza che altri partiti, movimenti o aggregazioni di natura civica, non sarebbero stati in grado di offrire un’alternativa democratica, ci siamo adeguati ai tempi ristretti, puntando sulla qualità delle candidature Sanluresi, integrate con persone del partito che si sono rese disponibili con entusiasmo.Il nostro primo impegno sarà batterci per ottenere per Sanluri l’investitura a Capoluogo della provincia del medio campidano, cosa non scontata, sapendo che anche altri comuni ne rivendicheranno la candidatura. È necessario attrezzarci subito alla competizione data l’imminenza della legge di riordino delle Provincie.
I punti per noi fondamentali sono quelli relativi alle politiche per la famiglia ed il sociale, dati i tempi di estrema difficoltà, non vogliamo lasciare nessuno indietro.
L’attivazione delle consulte e del bilancio partecipato ci permetteranno di focalizzare le problematiche dei diversi comparti economici ed attivare interventi mirati e sostenibili.
Particolare rilievo diamo alla promozione di tutte le attività culturali e divulgative che riscoprano il senso e l’educazione civica e stimolino la partecipazione democratica e responsabile alla vita pubblica. Il nostro programma vuole essere “partecipato” come la nostra idea di governo in quanto oltre alle nostre idee per Sanluri ci interessa sapere cosa vogliono i sanluresi: stiamo ricevendo numerosi spunti che diventeranno parte della nostra azione politica sia essa di Governo della città o di Opposizione. Questo saranno i sanluresi a decretarlo il 25 e 26 Ottobre. Oggi con Noi, Sanluri e i sanluresi hanno una alternativa al passato.

Presenti la sua squadra.

In questa avventura sono al mio fianco cinque sanluresi: Roberta Congia, avvocato, esperta in diritto di famiglia e penale, attiva nel mondo giovanile sanlurese da oltre 20 anni;  Salvatore Floris, 42 anni impegnato per professione in ruoli importanti nell’ambito della legalità ed attivo sulle problematiche del lavoro; Antonio Murgia, 38 anni, imprenditore agricolo e commerciale, laureato in biologia, attivo in associazioni cinofile ed allevatoriali; Daniela Atzei, 34 anni, dipendente centro commerciale, impegnata nell’AVIS come segretaria di zona;  Riccardo Chittero, 23 anni dipendente attività commerciale.
Il gruppo locale è supportato dalla presenza di militanti della comunità di Fratelli d’Italia: Emilio Serra (Gesturi), universitario, presidente regionale Gioventù Nazionale (movimento giovanile FDI); Angelica La Sala (Cagliari) 42 anni, imprenditrice in diversi settori, tra cui il cinematografico (regia e produzione lungometraggi, cortometraggi e spot) ed enologico; Silvia Sanna 37 anni (Sardara), Ingegnere, impegnata nel sociale; Melania Secchi (Selargius), mamma di due bambini, libero professionista; Mario Angius (Monserrato), universitario, dirigente regionale di Gioventù Nazionale; Nicola Schirru (Cagliari), studente universitario facoltà Economia, dirigente cittadino di Gioventù Nazionale a Cagliari; Gloria Marica 23 anni, (Gesturi), ragioniera, studentessa.

Se fosse eletta Sindaco, quali sarebbero le prime cose che farebbe?

Abbiamo scelto di incentrare il nostro programma sulla partecipazione e la comunicazione perciò tra le priorità ci sarà proprio l’impegno ad onorare questa promessa. Ma prima ancora di concentrare l’attenzione sul dialogo interno ed esterno ritengo opportuno avviare un’operazione di conoscenza approfondita di tutti gli impegni presi dall’amministrazione uscente in modo da portare a termine gli interventi previsti (es. piscina comunale). La sicurezza è un argomento che mi preme in modo particolare perciò illuminazione pubblica, dissuasori di velocità e videosorveglianza saranno tra le mie priorità.

 

Condividici...

Notizie sull'autore

lagazzetta

Aggiungi Commento

Clicca qui per inserire un commento

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy