Appuntamenti

La Sagra della Panada con il centro storico di Assemini come scenario

Condividici...

di Gian Luigi Pala

_______________________

 

Non più il 7 settembre ma bensì domenica 13 ottobre. Così ha deciso l’amministrazione comunale con un programma che coinvolge, oltre alla Pro loco, diverse associazioni e attività produttive che della Panada, il piatto tipico di Assemini, hanno fatto e vorrebbero fare ancora di più un business.
E non chiamatela più neanche “Sagra della Panada” perché ora si intitola “Panada Fest” quasi come a voler tipicizzare un’occasione che in Germania e ormai sempre anche da noi si identifica con la festa della birra. Il periodo coincide. «Stiamo concentrando tutte le risorse in un’unica giornata»,  spiega l’assessore allo Sviluppo economico Diego Corrias, «e per questo abbiamo coinvolto i diversi soggetti interessati a questo tipico piatto nostrano».
E per caratterizzarlo ancora di più, ecco che lo scenario individuato dall’amministrazione comunale diventa il centro storico della città o meglio, le strade dell’antico “cuore” di un paese che negli anni ’70 ha vissuto un vero e proprio boom economico ed edilizio.
«Stiamo realizzando un programma pensato negli anni passati», spiega Luca Medda, presidente della locale Pro loco, «e in una manifestazione che si sviluppa per un’intera giornata vogliamo coinvolgere l’intero centro storico». Se si pensa che quest’anno la sagra avrebbe “toccato” la 40° edizione, si capisce bene quale sia l’impegno e le aspettative riposte dall’amministrazione comunale, dai produttori e dalle varie associazioni che lavorano all’evento.
«Sì, stiamo proponendo al pubblico di Assemini e soprattutto a quanti verranno da fuori», commenta il sindaco Sabrina Licheri, «un nuovo format rispetto a quelle che il Comune ha promosso o finanziato fino allo scorso anno e nelle nostre intenzioni sarà anche nuova nello spirito perché nelle nostre intenzioni la manifestazione coinvolgerà tutti i soggetti (pastifici, associazioni, organizzazioni e singoli cittadini) che a diverso titolo si occupano di Panada o mantengono viva la Panada di Assemini».
E pazienza se l’associazione Santa Andrea non ha voluto rinunciare al consueto appuntamento svolto dal 20 al 22 settembre nella tradizionale Casa campidanese nell’omonima piazza a ridosso della 130.
«Come amministrazione», ribadisce il sindaco Licheri, «abbiamo l’obiettivo di una maggiore e più forte valorizzazione de “sa panada” quale piatto tipico di Assemini simbolo di identità territoriale e quindi il miglior punto di partenza ci pare proprio quello di definire una manifestazione unica dedicata alla Panada da celebrare annualmente e su cui concentrare le risorse economiche e organizzative comunali evitando di dividere e disperdere energie e risorse economiche in diverse manifestazioni».
Appuntamento dunque il 13 ottobre per degustare il piatto tipico fatto con un involucro di pasta lievitata con olio o strutto e semola e riempita a crudo di ingredienti tipicamente costituiti da anguille (della vicina laguna di Santa Gilla) con patate.
Oppure carne (agnello o pecora) condita con piselli o patate.
E se qualcuno avesse problemi con le proteine di animali può sempre ovviare farcendo la pasta con melanzane e mozzarella: ideale anche mangiata fredda. Buon appettito!

Condividici...

Notizie sull'autore

lagazzetta

Aggiungi Commento

Clicca qui per inserire un commento

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

claudio canalis

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy