Cultura Spettacoli

L’attrice Drusilla Foer sarà al Festival di Sanremo

Drusilla Foer
Condividici...

di Marcello Atzeni
_________________________

 

Nella vita bisogna osare, male che vada ti becchi uno schiaffo o un vaffanculo.

Tanto, uno in più, uno in meno.

Era d’estate.

Drusilla Foer aveva appena finito lo spettacolo in piazza a Oristano.

E tra coloro che seguirono lo show…

Io e Drusi, ci ritrovammo in un ristorante di Oristano. Io, lei e gli altri. Le altre? Sì, c’erano anche le altre, però!
Però!

Ma tu non sei milanese?

  • No, non lo sono. La mia regione è la Toscana, sono senese.
  • Mi scusi, avrei dovuto darle del lei.
  • Va benissimo il tu, anche perché mi pare che tra noi non ci sia molta differenza di età.
  • Sì, siamo in quella fascia. Va bene, vorrà dire che quando pubblicherò ti darò del lei.

La sala da pranzo e da cena, volge lo sguardo verso una catena ininterrotta di satitzu.

I calici corrono più delle parole, le verdure sono in vacanza e il bue rosso, intanto, ha levato l’abito da sera.

Ma cosa stai mangiando?

  • Casizzolu alla piastra.
  • Me lo faresti assaggiare?
  • Certo ecco una fetta.

La fetta divenne l’intera portata.

Drusi! E ita manera!

  • Che hai detto?
  • Dicevo: che modi!
  • Ne ordiniamo un altro po’?
  • Non so. Ci penso.
  • Va bene, allungami un sospiro.
  • Uno dei miei o uno di Ozieri?
  • Quello di Ozieri.

Dove alloggi?

  • In un albergo non molto distante da qua, ad Arborea. Conosci?
  • Conosco, conosco.

E se domani, e sottolineo, se domani…

Che fai domani?

  • Sarò a Sanluri.
  • Niente mare?
  • Non credo, Drusi, non credo.
  • Sei pratico delle spiagge dell’oristanese?
  • Sì, come quelle di Cabras, San Vero e Cuglieri.
  • La tua preferita?
  • S’ Archittu.
  • Hai una foto? Sì, aspetta ne pesco un paio dal cellulare.
  • Wow! Ma è fantastica! E’ lontano da qui?
  • No, circa 25 chilometri, direzione nord.
  • Io domani, al solito, in realtà, mi alzo abbastanza presto, vorrei vedere questo gioiello, poi, subito dopo pranzo, assieme agli altri, abbiamo l’aereo da Cagliari.

Già, mi alzo presto!

Ma poi, sarebbe stato così sconveniente dire a Drusilla Foer: a che ora passo a prenderti?

Di fatto quando non si osa, perché non si sa il perché, rimane il rimpianto.

E il rimpianto è quello di non aver passato un paio d’ore assieme. A parlare, parlare e ancora parlare.

E’ andata così, forse per troppa pavidità.

E quando Drusilla Foer scenderà con la sua eleganzissima le scale del Teatro Ariston di Sanremo, fra qualche giorno, sorriderò.

A volte capita di intervistare persone assai scortesi. Certe persone non si fanno intervistare per nulla.

Altre ancora, hai la possibilità di andare a cena. Come se incontrassi una vecchia amica.

La grandezza delle persone, la loro umanità, semplicità, di certo non la cogli sul palco.

Ma quando le hai di fronte, casualmente o meno.

Non arricchiscono i soldi, gli autografi, le foto, le recensioni e neanche le interviste convenzionali.

Si diventa ricchi quando si ha la fortuna di parlare con persone d’alto rango, che nulla ti fanno pesare.

Come nulla mi fece pesare, quella notte a Dolianova, Bertrand…

Ma questa è un’altra storia, come dice Lucarelli.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

LAVORA CON NOI!

RADIO STUDIO 2000

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy