Attualità

Lunamatrona, Emergency ha festeggiato i suoi 25 anni con un concerto dei “Bertas”

Condividici...

di Simone Muscas

_______________________

Si è svolto nel museo “Sa Corona Arrubia”, un evento organizzato da “Emergency”, l’associazione umanitaria fondata da Gino Strada che ha recentemente compiuto 25 anni dalla sua fondazione.
Per l’occasione il pubblico ha ammirato il concerto dei Bertas, il gruppo sassarese che vanta ben oltre cinquant’anni di carriera musicale.
«È stato un onore aver avuto l’occasione di ospitare questa manifestazione», ha sottolineato Francesco Sanna, presidente del consorzio “Sa Corona Arrubia” nonché sindaco di Collinas, «Emergency, com’è risaputo, è un’associazione umanitaria di rilievo da sempre capace di esportare nel mondo, oltre che centri sanitari di eccellenza, anche la diffusione di principi e valori quali l’umanità e la fratellanza fra i popoli. In questo periodo storico, durante il quale tanto si discute attorno al tema delle diverse etnie, siamo stati ben felici di accogliere un’iniziativa di tale valenza: il diritto alle cure gratuite è infatti un diritto universale; chi sta male ha il sacrosanto diritto di accedere alla sanità e poter trovare nello sguardo e nella professionalità di un medico il proprio supporto. Sono questi “elementi” imprescindibili che riguardano tutti i cittadini del mondo, nessuno escluso».

Miranda Corda

Anche Miranda Corda, volontaria della sezione locale di Serrenti, dal palco della sala conferenze del museo adibita a ospitare il concerto dei  Bertas, ha voluto mettere in risalto, oltre all’importanza dell’evento, anche il ruolo dell’associazione: «Ringrazio, a nome di “Emergency”, i responsabili del museo “Sa corona arrubia” per averci accolto e tutti coloro che, nel corso di questi 25 anni, hanno voluto sposare la nostra causa, tesserandosi con noi o aiutandoci in altra forma.
La nostra, lo ricordo, è un’associazione non governativa che opera in tutto il mondo e vanta la costruzione di numerosi centri, l’ultimo dei quali, di indirizzo pediatrico, sta per essere aperto in Uganda».
In considerazione della discussione sulla tematica “migranti” che negli ultimi anni sta tenendo banco in virtù del flusso migratorio verso l’Italia da parte di popolazioni provenienti dal continente africano, la stessa Miranda Corda ha tenuto a sottolineare: «Si legge e si sente spesso dire che queste persone dovrebbero essere aiutate in casa loro. A questa riflessione, la risposta che mi sento di dare è: “Perché no? Perché non dovremmo farlo?” Emergency è infatti un’associazione che già lo fa: aiuta, infatti, migliaia di persone in casa loro; tant’è che proprio attraverso le sue attività che è stata capace, in ben 25 anni, di curare qualcosa come circa 10 milioni di persone. E di curarle, non dimentichiamolo, gratuitamente».

Intanto coloro che avessero il piacere a iscriversi o volessero rinnovare il tesseramento all’associazione per il 2020, possono avere informazioni visitando la pagina Facebook “Emergency Serrenti” o telefonare al numero 328 676 4872 o, ancora, scrivere all’indirizzo mail serrenti@volontari.emergency.it.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

claudio canalis

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy