Attualità

Medio Campidano: provinciali a rischio incidente, strade da incubo e croci nelle statali 196 e 197

Condividici...
di Renato Sechi

_____________________

 Nel Medio Campidano la maggior parte delle strade sono da terzo mondo e il rischio di incidenti è altissimo.
È molto pericolosa nel tratto che va da San Gavino a Guspini la strada statale 197 soprattutto nell’incrocio per Gonnosfanadiga posto in curva con una visibilità limitata, anche se il Comune di San Gavino ha chiesto la realizzazione di una rotatoria in quel bivio e anche all’uscita del paese nel tratto che da via Po ricongiunge alla statale in direzione Guspini.
Ma negli ultimi anni è diventata sempre più terra di nessuno la strada provinciale 61 che unisce San Gavino e con Villacidro: la segnaletica ai lati della carreggiata non viene sistemata da anni e l’asfalto presenta diverse crepe che in alcuni casi sono diventate delle vere e proprie voragini.
Sulla situazione indecorosa di quest’arteria di comunicazione e su alte strade è intervenuta la consigliera regionale Rossella Pinna presentando un’interrogazione al presidente della Regione Christian Solinas: «Occorre mettere in sicurezza – denuncia l’esponente del Pd – le strade provinciali  del territorio, i soldi ci sono ed è importante che si spendano.al più presto. In particolare si trovano in uno stato di abbandono la strada provinciale 67 Arbus- Gonnosfanadiga e la provinciale 61 Villacidro-San Gavino. Il nostro sollecito è doveroso anche per evitare che altri incidenti, altre vittime si aggiungano alla già troppo lunga lista di croci che segna le due strade. È urgente spendere i 200mila euro che sono stati assegnati nella finanziaria 2019 per la manutenzione della provinciale 67, soldi che sono immediatamente spendibili».
Ma non sono queste le uniche strade pericolose nella viabilità del Medio Campidano.
Tante le strade con troppi incroci e assurdi restringimenti di carreggiata sulla strada statali 196 che attraversa Villacidro e Gonnosfanadiga, da anni l’amministrazione comunale chiede la realizzazione di una rotatoria nei punti più pericolosi, ma al momento non si vedono fatti concreti.
Rimane insidiosa anche la provinciale San Gavino-Sardara nonostante la realizzazione di un guard rail che ha fatto diventare la strada una “gabbia”.
Non mancano i pericoli anche nella provinciale 55 fra Serrenti e Serramanna spesso causa di incidenti in alcuni casi anche mortali.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy