Attualità

Medio Campidano, scuole superiori, boom di iscrizioni nei licei sangavinesi

San Gavino, liceo scientifico Marconi
Condividici...

di Gian Luigi Pittau
_____________________

Con il calo delle nascite scendono a 620 gli iscritti alla prima superiore e il prossimo anno scolastico fa registrare un boom di iscrizioni nei licei di San Gavino mentre nelle scuole tecniche e professionali il calo degli studenti si fa sentire e, in alcuni casi, viene messo a rischio il futuro degli stessi istituti superiori. Più del quaranta per cento degli studenti di terza media si riverserà a San Gavino nei tre licei dell’istituto d’istruzione superiore “Marconi-Lussu” come evidenzia la preside Vincenza Pisanu: «Sono in tutto 278 le nuove iscrizioni di cui 135 alle scienze umane e al linguistico e 143 al liceo scientifico e delle scienze applicate. I numeri sono consistenti segno dell’apprezzamento di cui gode la nostra offerta formativa nel territorio, per l’organico sono molto soddisfatta».

IL CLASSICO DI VILLACIDRO

Maria Rita Aru

Nonostante il decremento demografico tiene il liceo classico linguistico “Piga” di Villacidro come spiega la preside Maria Rita Aru: «Abbiamo tenuto i numeri dello scorso anno: sono  31 gli iscritti al classico e 42 al linguistico.  Sono in crescita i licei scientifici e delle scienze umane. Purtroppo il classico è in calo già da tempo vuoi perché viene considerato troppo difficile e solo per i più bravi, vuoi perché le lingue classiche sono considerate inutili da molti».

 

 

IN CALO SANLURI E VILLAMAR

Maurizio Pibiri

Scendono da 140 a 100 gli scritti all’istituto tecnico “Vignarelli” di Sanluri a cui fa capo anche l’alberghiero di Villamar: «Purtroppo – rimarca il dirigente scolastico Maurizio Pibiri – questo è un trend nazionale dovuto anche a una sovrapposizione della nostra offerta con i licei tecnologici. Eppure ci sono delle prospettive di lavoro dal momento che mancano i diplomati nelle scuole tecniche che poi potrebbero essere assorbiti subito al lavoro. Abbiamo già sviluppato un progetto per mettere la nostra scuola in contatto con il mondo del lavoro».

 

LE ALTRE SCUOLE

Gianni Spiga

Per Gianni Spiga, sindacalista della Flc Cgil, serve un maggior coordinamento nella scuola del territorio: «Il calo nelle professionali e nei tecnici è fortissimo. Al Buonarroti di Guspini che comprende anche le industriali di Serramanna gli iscritti sono 100, 67 all’istituto professionale “Volta” di Guspini a cui fanno capo anche l’alberghiero di Arbus e l’agrario di Villacidro. In più quasi il 10 per cento degli studenti del nostro territorio si sposta negli istituti di Cagliari e Oristano. Con questi numeri nel giro di sei-sette anni molti istituti professionali non avranno più un futuro. Servono indirizzi di studio più rispondenti alle esigenze del territorio. La riforma della scuola ha impoverito gli istituti professionali con la scomparsa della qualifica al termine del terzo anno. Con questi numeri molti delle nostre scuole superiori sono destinate alla scomparsa. Nel nostro territorio non servono solo carrozze ferroviarie, ma anche un’offerta qualificata nel campo della nautica, della pesca e l’istituzione di scuole polo che partano dall’agrario fino ad arrivare all’alberghiero. In più abbiamo un altissimo tasso di dispersione scolastica e i nostri giovani continuano ad emigrare alla ricerca di un lavoro».

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy