Attualità

Montevecchio: premiati i vincitori della ventiduesima edizione del “Premio qualità mieli tipici della Sardegna”

Condividici...

di  Maurizio Onidi

______________________________________________________

Ha preso il via sabato 27 agosto, nello straordinario scenario del borgo di Montevecchio  la ventinovesima edizione della Sagra del Miele, organizzato dalla Pro loco in collaborazione con l’Assessorato alla cultura e turismo del Comune di Guspini.

Un fine settimana ricco di eventi che nella mattinata della prima giornata, alla ex mensa impiegati  ha visto la premiazione del “Concorso Regionale Premio Qualità Mieli tipici della Sardegna”, preceduta dal “Convegno di apicoltura”, coordinato da Mauro Pusceddu e Marcello Serru, assessore ai lavori pubblici, politiche ambientali e agricoltura del Comune di Guspini  che ha aperto i lavori, portando i saluti di Giuseppe De Fanti, sindaco di Guspini, che non è potuto intervenire a causa di un imprevisto dell’ultimo momento. Sono seguiti gli interventi di Gianni Lampis, assessore regionale della difesa all’ambiente, Rossella Pinna, consigliera regionale,  Paolo Salis, sindaco di Arbus,  Maurizio Malloci, direttore generale Agenzia Forestas, Massimo Licini dell’Agenzia Laore Sardegna, Greca N. Meloni, affiliata all’Università di Vienna, Gavino Sanna ed Enrico Collu, del coordinamento “Strada del Miele” e di Daniela Di Leva dell’agenzia Laore Sardegna.


Mauro Pusceddu, responsabile tecnico del concorso, ha presentato i risultati delle  analisi sensoriali e chimico-fisiche della ventiduesima edizione “Concorso qualità Mieli della Sardegna” che ha visto la presentazione di 127 campioni di cui 41 hanno ricevuto gli attestati di qualità e più precisamente: per il miele asfodelo: Agenzia Forestas Lanusei; Apistica Tocco, Villasor;  Azienda Paolo Serra, Terralba; Silvia Sanna;  O.P. Terrantiga, San Sperate (2 attestati); Apicoltura Pala, Loiri; Apicoltura Ruiu, Olbia; Sa Domu de s’abi, Castiadas; Apicoltura Monte Arcosu, Uta.

Miele cardo : Apicoltura s’abioi, Narcao; Agricola s’isola bisada, Pabillonis; L’isola del miele, Gonnosfanadiga.

Miele castagno: Apicoltura aschisorju, Gavoi; Azienda apistica monte Tamara, Nuxis.

Miele cisto: Apicoltura S’abioi, Narcao.

Miele corbezzolo: apicoltura Monte Arcosu, Uta.

Miele eucalipto: Alessia Palmas, Segariu; Cuore di Mulargia, Selegas; Apicoltuta S’abioi, Narcao (2 attestati); Tiziana Desogus, Donori; Agenzia Forestas Cagliari , Decimomannu (2 attestati); Azienda Paolo Serra, Terralba (2 attestati); Azienda Forestas Nuoro; Azienda apistica Monte Tamara, Nuxis (3 attestati); Valentina Carboni, Giba.

Miele Lavanda: Azienda Paolo Serra, Terralba; apicoltura Ruiu, Olbia.

Miele millefiori: Cuore di Mulargia, Selegas; Azienda apistica Monte Tamare, Nuxis; Azienda Forestas Lanusei (2 attestati); Tiziana Desogus, Donori (2 attestati); Sa tanca de is pirastus, Pula; Apicoltura Mauro Lai, Ballao.

L’importante manifestazione prosegue domenica 28 agosto, con il programma che prevede alle 10, nella  ex mensa impiegati, “Il Sole, la nostra stella”, convegno a cura dell’astrofisico Manuel Floris. Dalle 11 alle 13, nel piazzale Rolandi “Osservazione del sole”, a cura dell’astrofisico Manuel Floris.  Alle 17, palazzo della direzione della miniera,  laboratorio “Architettura naturale nella casa mediterranea”, salute e armonia a cura di Arredamenti Nuove Tecnologie.  Nel piazzale Rolandi, alle 18, “DJ set Wasabi sun”, spettacolo per tutte le età cui farà seguito alle 19 la partenza per l’escursione nel “Sentiero del minatore”, a cura di Legambiente-Ceas Montevecchio (1 ora).

Nel lato esterno del palazzo della direzione, nel corso delle due giornate, si potrà effettuare la degustazione dei mieli vincitori della ventiduesima edizione del Concorso Regionale Mieli tipici di Sardegna e l’assaggio di pane e ricotta con miele a cura della Pro Loco.

Nel palazzo della direzione, con orario 9/13 e 15/20,30: “Meridiem“, mostra fotografica a cura di Matteo Carta e Filippo Boi; “Dal fiore al Miele“ mostra della smielatura a cura della Pro Loco, in collaborazione con Matteo Carta,  Filippo Boi e Livio Olla; “I Tesori naturali di un’Isola”, a  cura dell’Agenzia FoReSTAS, “I Saperi locali: s’unguentu de cera noa“ a cura della Pro loco; “Collezione Castoldi“; “Donazione Tuveri“; “Fotografie e attrezzi di Miniera”a cura dell’Associazione Minatori Sa Mena; “Materiali e attrezzature dell’Apicoltura“ a cura della Pro loco; “C’era una volta Guspini” mostra a cura di ”Gruppo Antiche Tradizioni Guspini” e l’associazione Auser, con le socie che davanti ai visitatori, visti i grandi successi degli anni passati, preparerà “Sa fregula” e i “Malloreddus”.

FoReSTAS, nel corso della giornata distribuirà ai bambini, piantine in fitocella.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy