Attualità Villamar

Motocross: da piccolo circuito a struttura nazionale

Condividici...

Si dice che per realizzare i propri sogni serva tanta fortuna e trovarsi nel posto giusto al momento giusto. Vero o meno quest’aspetto, non si può mettere in secondo piano il fatto che per farlo non deve mai venir meno un ingrediente essenziale ovvero “coltivare con pazienza e amore le proprie passioni”; caratteristica, quest’ultima, che non è certo mancata a Leonardo Tatti, appassionato di motocross. Il quarantaduenne villamarese, dopo un impegno pluriennale, è stato capace di costruire un circuito di motocross recentemente omologato per gare regionali e che, circa un mese fa per la prima volta in assoluto, ha ospitato una tappa del circuito ATI.

4

«Ho iniziato a praticare questo sport e ad allestire il circuito – afferma Leonardo Tatti – agli inizi degli anni ’90. Mio padre voleva spingermi verso il calcio, tuttavia, visto il mio scarso talento per questo sport, ho optato per dedicarmi ai motori, da sempre mia grande passione. Iniziai a costruire un circuito vicino casa mia, per poi, intorno alla fine degli anni novanta, trasferirlo in un terreno più grande con una superficie più sabbiosa, quindi più adatta a questo sport, che sorge nelle campagne di Villamar». Un lavoro ventennale che ha portato il circuito villamarese, lungo attualmente 1365 metri e prossimo ad essere ampliato sino a 1550, ad assumere una certa notorietà ben oltre i confini della Sardegna.

2

«Arrivano da noi tanti piloti di fama internazionale per la preparazione invernale in vista delle gare mondiali – spiega Leonardo Tatti – fra questi abbiamo avuto l’onore di ospitare in passato Jordi Tixier, campione del mondo 2014 classe MX2 e Romain Febvre, campione europeo classe EMX250 nel 2011. Si tratta di piloti di altissimo livello capaci di eseguire dei salti con le moto vicini ai 50 metri: dei veri e propri geni della specialità capaci di trasmetterti una carica di adrenalina enorme. Intanto mi sono già attivato per richiedere un’ulteriore certificazione al fine di ospitare gare ufficiali di caratura nazionale e, spero in futuro, anche di più alto livello».

 3

La caratteristica che rende questo circuito unico in Sardegna e raro in Italia è il fatto che sia strutturato con il sistema americano “monster and cup” ovvero con una percorso di discesa e risalita dopo l’uscita delle moto dai cancelletti. Intanto l’ultima gara dello scorso 15 ottobre ha riscosso un buon successo: oltre ottanta i piloti in gara (dalle categorie dei bambini 50 e 65, passando per le classi intermedie, sino a quelle MX1 ed MX2 per gli adulti) e un pubblico di circa mille spettatori. «Sono contento dello spettacolo offerto – conclude Tatti – speriamo, nelle prossime occasioni, di riuscire a fare ancora meglio. Intanto ho presentato al Comune di Villamar un progetto per migliorare ulteriormente il circuito; per ospitare gara ufficiali di un certo livello occorre arricchire la struttura di elementi al momento insufficienti o mancanti. Al di là della mia passione, osservo che il fenomeno motocross è capace di creare un indotto economico significativo nel territorio visto che, oltre all’arrivo dei piloti, non manca la presenza degli appassionati che seguono gare e allenamenti. I risultati raggiunti al momento sembrano buoni; questo non fa altro che accrescere in me lo stimolo a provare a fare ancora meglio in futuro».

Simone Muscas

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

Newsletter

LAVORA CON NOI!

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

GUSPINI         Via Gramsci n°2
TERRALBA     Viale Sardegna n°26
CAGLIARI       Via Corelli n°12
CAGLIARI       Via Tuveri n°29
VILLACIDRO  Via Parrocchia n°279

Vendesi a Torre dei Corsari in via delle Dune Appartamento arredato

RADIO STUDIO 2000

Laser Informatica di Sergio Virdis

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy