Attualità

Mozione presentata dal consigliere regionale Rossella Pinna sul ritardo nell’effettuazione dei test sierologici al personale scolastico

Condividici...

A meno di due settimane dalla riapertura delle scuole regna ancora l’incertezza sui test sierologici per il personale della scuola. Lo denunciano in una mozione l’on. Rossella  Pinna e i consiglieri regionali del gruppo del Partito democratico.

Il personale operante nella scuola, anche in conseguenza dell’aumento dei casi di contagio da Covid-19, lamenta quotidianamente le numerose criticità e i tanti disservizi che rendono difficile il percorso per l’effettuazione dei test sierologici. Il Ministero della Salute dava infatti disposizioni, con la propria circolare dello scorso 7 agosto, affinché venisse avviata, su base volontaria, una campagna di screening per garantire un rientro in aula in sicurezza. La stessa circolare stabiliva che a partire dal 24 agosto e fino a una settimana prima della riapertura delle scuole (fino dunque al 15 settembre per quanto riguarda la Sardegna), i Medici di Medicina Generale, dovessero provvedere a eseguire i test sierologici sul personale scolastico rientrante tra i propri assistiti.
La campagna però procede a rilento in Sardegna e, a ridosso del rientro in aula, molti operatori non hanno ancora potuto effettuare i test perché numerosi medici di medicina generale non hanno dato la loro disponibilità a eseguirli. E d’altra parte, sottolinea l’on. Pinna, nessuna alternativa nè altra indicazione viene fornita al personale che in molti casi si è rivolto alle strutture private pagando di tasca propria il test.

“Qualche direttore di ASSL, Nuoro e Lanusei quelle di cui è pervenuta notizia, è intervenuto per disciplinare la materia e fornire indicazioni riguardo a modalità alternative per l’effettuazione dei test nel caso di indisponibilità da parte del Medico di Medicina Generale, ma tutto è lasciato all’iniziativa del singolo, come nella migliore tradizione della precedente repubblica delle 8 ASSL. Niente è dato sapere invece su Medio Campidano, Cagliari o Sassari. Con la mozione che abbiamo depositato” prosegue l’on. Pinna, “impegniamo perciò l’esecutivo regionale a fornire, in tempi stretti e con adeguata risalto, indicazioni chiare, univoche e omogenee su tutto il territorio regionale, sulle modalità di svolgimento dei test per consentire, in maniera agevole, a tutti gli operatori della scuola che lo richiedano, di sottoporsi ai test sierologici”.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy