Attualità Serrenti

Non viene garantito il servizio di medicina di base

Condividici...

«Un medico trasferito e un altro in pensione. Da qualche mese a Serrenti il sistema sanitario regionale non riesce a garantire il servizio di medicina di base a tutti i cittadini. Dei quattro medici operanti all’inizio dell’anno nel paese del Medio Campidano ne rimangono solo due, una situazione che sta provocando gravi disagi ai pazienti, costretti a recarsi a Samassi per poter fruire delle prestazioni sanitarie». Lo denuncia il consigliere regionale dei Rossomori Emilio Usula che ha presentato un’interpellanza al presidente della Regione Francesco Pigliaru e all’assessore alla Sanità Luigi Arru.

medico 2

«I cittadini di Serrenti sono in forte difficoltà – afferma Usula – non esiste infatti nessun servizio di trasporto pubblico che garantisca in modo continuativo ed efficace la mobilità verso Samassi, i pazienti sono costretti a muoversi con i propri mezzi. A questi disagi, si aggiunge l’allungamento delle liste d’attesa dovuto all’eccessivo numero degli utenti che si rivolgono alla medicina di base di Samassi. Serve un intervento urgente dell’Ats, i pazienti più colpiti sono quelli più fragili e vulnerabili: disabili, anziani, portatori di malattie croniche e invalidanti». Una situazione che potrebbe addirittura aggravarsi. La prossima estate – secondo quanto appreso dal consigliere regionale – un altro medico di base in servizio a Serrenti andra’ in pensione. L’esponente dei Rossomori chiede se «l’assessorato sia a conoscenza di questa situazione e quali azioni intenda mettere in campo per obbligare il Comitato regionale per la Medicina generale a prendere opportune decisioni in merito». In attesa di una risposta dai vertici dell’Ats e dell’assessorato, Usula chiede che vengano garantiti i servizi essenziali: «Per tamponare l’emergenza occorre allestire un sistema di trasporto straordinario da Serrenti a Samassi, anche con bus navetta, in modo da assicurare l’erogazione delle prestazioni sanitarie ai pazienti con maggiore disagio – conclude Usula – le istituzioni hanno il dovere di tutelare il diritto alla salute dei cittadini, l’assistenza primaria di base deve essere assicurata nel luogo piu’ vicino alla residenza del paziente».

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy